Alle porte di Tannhäuser

mondoalbino sbarca a Hong Kong

L’importante e’ che se ne parli

Se c’e’ una cosa che mi ha insegnato l’andare a vivere all’estero, e’ l’importanza delle identita’ culturali. Quanto siano belle e importanti le diversita’ di ognuno. A prescindere da dove sia nata, ogni persona ha qualcosa da insegnarti che tu non sai, che non avevi mai sentito nominare e che non avresti mai immaginato esistesse. Ognuno ama il posto da cui proviene, a ognuno piace la cucina della mamma prima di tutte le altre, ognuno ha un bagaglio alle spalle pieno di cose interessanti e diverse.

Se c’e’ un’altra cosa altrettanto importante che ho imparato e’ che siamo tutti connessi. Sebbene diversi, tutti noi dividiamo lo stesso pianeta e viviamo in un mondo, quello degli anni di internet, in cui distanze sono minime, spesso ininfluenti. E’ cosi’ per l’informazione, che oramai attraversa il globo alla velocita’ della luce, e per i commerci, che al giorno d’oggi non vuol dire solo che le fabbriche delocalizzano all’estero, ma che a volte ti capita di trovare i prodotti del tuo paesello sugli scaffali di un supermercato dall’altra parte del mondo.

Per questo io non capisco come uno sano di mente possa dichiarare ai media (non al bar del paese: ai media!) nel 2013 che "Mussolini ha fatto bene a parte le leggi razziali". Senza entrare nel merito della sparata, ci rendiamo conto che una frase del genere la dici e due secondi dopo la leggono i tedeschi e gli americani, i francesi e gli australiani, gli indiani e i cinesi? Chi paga per una frase del genere?

Una frase del genere vuol dire che uno lo fa apposta, basta che si parli di lui in prima pagina, nel bene e nel male. Stessa tecnica che mi par di capire abbia messo in atto tal F.C. del post precedente. Mi chiedo quanti fan dell’uno votino anche per l’altro, e quanti di quelli che non votano per l’altro sognino di vederlo un giorno diventare il compagno di cella del primo.

About these ads

4 risposte a “L’importante e’ che se ne parli

  1. loscalzo1979 lunedì 28 gennaio 2013 alle 11:22 pm

    Ed é proprio per cose come queste che ogni dobbiamo ricordare alla gente quella che é successo nella Storia perché, se oggi a Quella persona é concesso sentenziare cavolate simili in un Paese LIBERO, é perché sono state sconfitte dalla Storia e dal Coraggio delle persone quella stessa persona che ha detto che sì, in fondo “A parte le Leggi Razziali ha fatto del bene anche”

  2. Grip martedì 29 gennaio 2013 alle 6:36 pm

    Quell’individuo di cui scrivi è veramente perfettamente convinto che M. abbia “fatto bene”, perché vorrebbe ancora l’Italia così come nel ventennio fascista, quando non esisteva la libertà di parola, non esisteva la libertà di stampa, i giudici “comunisti” venivano inviati al confino, gli avversari politici venivano fatti sparire, le donne dovevano rimanere a casa a sfornare figli, nelle scuole pubbliche si insegnava la sua storia rivisitata (tra l’altro se non ricordo male c’era un progetto di riscrivere la storia anche da parte del governo B.) ecc. ecc. ecc.

  3. Paul mercoledì 30 gennaio 2013 alle 5:54 pm

    Concordo su tutto,Mr B. e quasi tutti i politici italiani di destra,sinistra e centro andrebbero esiliati o chiusi a Madam Tussaud come minimo,sulla raggiunta libertà di espressione in Italia ho ancora seri dubbi,sulla esclusività della giornata della memoria sono invece seriamente preoccupato..

  4. elisa mercoledì 6 febbraio 2013 alle 11:26 pm

    se vogliam dirla tutta, in maniera celata, stiam tornando a quegli anni, dove non hai libertà di parola, proibuzionismo, non c’è libertà di stampa etc…pero’ diciamo che citare certe cose a quasi 100 anni di distanza credo sia un po’ esagerato…ovvero non bisogna scordare la storia perchè capire cio’ che è successo nel passato, dovrebbe far si che si evitino certi errori in futuro (anche se poi non sempre è cosi), quindi certe affermazioni non mi sembrano molto attuali…oltre che offensive per molte persone…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 378 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: