Alle porte di Tannhäuser

mondoalbino sbarca a Hong Kong

Anno che va, anno che viene

Pensierino di fine anno. No, prima una premessa.

Sono scomparso per un semplice motivo: non avevo niente da scrivere, lol! Ma oltre a questo, ho avuto anche casini, primo fra tutti il fatto che sono malato e che per la prima volta in assoluto passero’ il capodanno a letto, senza festeggiare. Poco male: mi son quasi sempre rotto le palle, a capodanno.

Ma veniamo al pensierino. Dunque, 2009… durante quest’anno cambieranno molte cose. Poco ma sicuro. Proviamo a fare una previsione: ci vedremo tra un anno su questo stesso post, per vedere cosa c’ho azzeccato.

Dunque. Durante il 2009:

-Potrei cambiare nazione, o citta’. Tipo lasciare l’Australia. Destinazione? E chi lo sa. Ne sparo una a caso? Uno stato asiatico… (Probabilmente non il Giappone).

-Potrei iniziare una storia seria, dopo anni. Questo, a condizione che mi stabilisca in un posto e la smetta di fare il gipsy.

-Pubblichero’ il mio libro? Si, se tutto andrà come da premesse. Ma ogni minimo intoppo potrebbe far saltare tutto. Sono fiducioso e incrocio le dita. Spero, spero, spero.

Mal che mi vada, mi concentrero’ nell’aumentare il mio conto in banca, pesantemente salassato dopo 6 mesi di czzeggio giapponese.

Ma come andranno le cose, naturalmente, sarà up to me

Annunci

2 risposte a “Anno che va, anno che viene

  1. kiara martedì 6 gennaio 2009 alle 12:46 am

    albì, intanto buon anno col consueto ritardo accademico. il mio augurio sincero è che tutti e proprio tutti i tuoi buoni propositi possano avverarsi…anche se con bieco spirito *opportunistico* caldeggio particolarmente per l’opzione albino writer. ti ho già richiesto quelle millemila – millemilaecinque volte poi copia autografata, veeero..?!!

    😉 lol globale. e aggiornamiiiii!!

  2. Ory mercoledì 7 gennaio 2009 alle 6:41 pm

    se fossi rimasto lun sera ti avrei fatto un giro di tarocchi, tanto per dissipare le nebbie sul tuo futuro; per Marica ed Elisa la lettura delle carte è stata azzeccata, in quella di Massimo è venuto fuori che deve tagliarsi i capelli ed iscriversi in palestra (si tratta comunque di buoni consigli).
    Ovviamente ti sei perso anche la crostata di carote.
    Spero che la febbre sia passata e che tu stia alla grandissima, io invece sono completamente afona (donna cuoca e muta: il sogno di ogni uomo).
    Ti mando un bacio pieno di bacilli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: