Alle porte di Tannhäuser

mondoalbino sbarca a Hong Kong

Fuck the queen!

Ma volete che vi dica? Studiare e’ bello, ma dopo un po’… due palle, eh!  Tra homework e test e menate varie, un casino!

Certo e’ che se uno non studia non impara… ok. Bisogna anche dire comunque che se uno non parla giappo non lo impara lo stesso, per quanto studi. No?

Solita storia… i giappi che parlano inglese vogliono parlare inglese. Non solo: anche quelli che non lo parlano. Mi sembra giusto, no? E’ come se un italiano conoscesse un giapponese che studia italiano in Italia e volesse parlare inglese con lui perche’ sa che sto tizio parla anche inglese.
Ve possano…

Ieri sera stavo parlando con una tipa di sta cosa. Le ho detto: “voi avete avuto per secoli una cultura da isolani isolazionisti. Poi un bel giorno due bombe atomiche hanno bussato alla vostra porta e l’hanno buttata giu’, lavando via quello che eravate e costringendovi a diventare quello che non siete. Da allora siete degli schizofrenici radicati in maniera incredibile nella loro cultura, ma che contemporaneamente cercano di dimenticarla e sognano di essere cio’ che non sono: americani.
Lei, ovviamente, ha annuito dicendo che ho ragione. O magari perche’ i giapponesi non dicono mai di no.

Ho conosciuto una tipa online. Giapponese. La adoravo, ma non per quello che immaginate voi… perche’ non sapeva un cazzo di inglese. Ci siamo scambiati i numeri di telefono e le rispettive email del cellulare.
Beh, volete sapere com’e’ andata a finire? Sa due acche, eppure CONTINUA a mandarmi sms in inglese! ‘Sta troia!

Io ovviamente le rispondo SOLO in giapponese… lei risponde in giapponese solo quando e’ di fretta o non ha tempo di consultare dizionari.

Io ad un certo punto capisco gli oligarchi che non sapevano un’acca di giappo, di cui parlava il buon Aka ai tempi in cui dava fiato alle sue epiche avventure.
Cioe’… se ho un lavoro in inglese e so abbastanza giappo per leggere un menu’ e ordinare al ristorante, o chiedere indicazioni per strada… chi cazzo me lo fa fare?
Certo, non becco la Beyonce’ di Shibuya, ma tanto anche se sapessi il giappo quella non la beccherei lo stesso, quindi.

Maledetta sia la lingua inglese.

Annunci

8 risposte a “Fuck the queen!

  1. Tonari lunedì 9 febbraio 2009 alle 10:05 am

    Certo che li becchi tutti tu i giapponesi che vogliono parlare in inglese e basta.

    Personalmente in tutto il tempo che son stato in Giappone a me sarà capitato una volta di avere a che fare con una tipa del genere (e tra l’altro non ha retto nemmeno a lungo tornando ben presto a parlare giapponese), tutti gli altri provavano con l’inglese solo quando c’erano proprio grossi problemi a capirsi.

  2. albino lunedì 9 febbraio 2009 alle 2:02 pm

    Ok caro Tonaro, mo’ ti do delle opzioni. Dimmi te qual e’ quella che piu’ si avvicina alla realta’.

    1) Tu frequentavi l’uni dei giappi qui a Tochio, ragion per cui hai avuto l’onore di conoscere dei giappi monolingua.
    Io invece sono limitato a bilingui stressati che hanno vissuto all’estero e ora che son tornati piangono ogni sera di fronte al dizionario Collins. Ogni volta che cala il sole si sono dimenticati un’altra manciata di parole.

    2) Il tuo inglese e’ una chiavica, ragion per cui la gente parlerebbe anche indu’, pur di non farti parlare inglese.
    Io invece agli occhi delle giappine sembro un madrelingua (soprattutto quando metto loro la lingua in bocca), e invoglio come il lilla del Milka a parlare inghiiterrico.

    3) La differenza tra me e te e’ che il tuo giappo ai tempi di Tokyo era pseudodecente, nel senso che pure a inizio esperienza in Giappone riuscivi a capire, a capirti, a farti capire e a farti capirti.
    Io invece spiccico du’ acche e mi impappino cosi’ tanto che forse sarebbe meglio mi dessi all’ippica.

    4) Sono biondo, ragione sufficiente a far presumere alla gente che non c’arrivo.

  3. Cyan lunedì 9 febbraio 2009 alle 5:39 pm

    Secondo me il problema è che sei biondo. Sei un teppista!!
    Fatti i capelli argentati: i giapponesi (femmine e gay) li A-do-ra-no.

  4. albino lunedì 9 febbraio 2009 alle 5:59 pm

    Mai visto un giapponese coi capelli argentati in vita mia, actually. Giuro.
    Vecchie coi capelli viola a carrettate.

  5. Cyan lunedì 9 febbraio 2009 alle 6:17 pm

    Appunto! Meglio così! ^^

  6. Akanishi lunedì 9 febbraio 2009 alle 11:19 pm

    sai cosa, secondo me senza saperlo hai tipo abbordato Ayumi Hamasaki, o una appena un gradino sotto di lei quanto a fama e milionate di yen, e adesso vai lamentandoti in generale che LE troyette ossigenate di Shibuya son razziste.

    Cerca su gugol immaggini “Ayumi Hamasaki” magari dici “eeehi era proprio questa qui”

  7. Akanishi lunedì 9 febbraio 2009 alle 11:20 pm

    … cmq grazie per la citazione 🙂

  8. Tonari mercoledì 11 febbraio 2009 alle 6:42 pm

    Caro Albino

    ieri sono stato abbordato da un tipo, probabilmente maniaco dell’inglese, che ha cominciato a parlarmi e a chiedermi indicazioni stradali, esaltatissimo dal fatto di poter parlare con un gaijin.

    Oggi mi han fermato due tipi, un peruviano e un americano (a Takasago penso non sia mai successo che si incontrassero tre stranieri) e anche lì giù con l’inglese.

    Visto che so che li hai mandati tu, domani se puoi spedirmi anche un po’ di gnocca, grazie.

    Tonari

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: