Alle porte di Tannhäuser

mondoalbino sbarca a Hong Kong

La via crucis della Pubblicazione

Gentili lettori di ‘sto blogghe,

come alcuni di voi sanno (e hanno letto), io sono l’incompreso autore di due romanzi due, attualmente inediti. Anzi, vi dico di piu’… sono a pagina 10 del terzo, che e’ una figata, ho scritto la trama del quarto e ho avuto proprio l’altro giorno l’idea per il quinto. Auguri a me!

Comunque. Tralasciando il primo romanzo, attualmente nelle mani un agente che se ne sta occupando, cio’ di cui vi volevo parlare e’ il secondo. Partirei dal fatto che la storia e’ una figata, che e’ scritto benissssssssimo e che potrebbe essere facilmente un best seller, se solo uscisse con l’editore giusto. Ma del libro vi parlero’ dopo… lasciatemi solo dire che tutti quelli che l’hanno letto finora l’hanno trovato molto bello. Comunque.

Da alcuni mesi sto cercando di pubblicarlo, ma mi par di aver capito che in Italia funziona cosi’:
-il 90% della popolazione scrive e cerca di pubblicare.
-non pubblichi se sei un esordiente e/o se non hai un paraculo.
-se trovi da pubblicare di solito viene fuori che e’ una mezza inculata.

Vi faccio alcuni esempi dei contratti editoriali che mi sono arrivati. Mi ha scritto un editore, si dice entusiasta del mio libro. Buona distribuzione, bella casa editrice – sembra. Grandi promesse. Poi mi chiede di dargli 2780 euro per comprare 200 copie del mio stesso libro. Ma io dico… credi in me o no? Il profitto lo fai con la vendita del mio libro o lo fai su di me?

Mi scrive un altro editore. Mi chiede 400 euro per pubblicare, e vuole vendere il libro a 18 euro la copia, per poi vedere come va. Segno che si intasca i 400 euro, stampa due stronze copie, prova a venderle, mi dice che nessuno l’ha comprato (per forza, chi compra un esordiente a 18 euro?!?) e il libro muore la’.

Mi scrive un altro editore. Ha una catena di distribuzione che fa pieta’. Tipo in Veneto distribuisce in 9 librerie, 3 delle quali sono cartolibrerie. In provincia di Treviso e Venezia (i miei bacini principali di lettori) il mio libro sarebbe acquistabile solo in due librerie. Una a Marghera e una a Venezia (isola – no terraferma). Certo, c’e’ sempre la possibilita’ di comprare on-line… ma non e’ la stessa cosa.

Mi scrive un altro editore. Mi propone un contratto di pubblicazione che ve lo vorrei far vedere. In pratica rinuncio a TUTTI i diritti sul libro. Prendo il 10% del prezzo di copertina ma a parte quello il libro non e’ piu’ mio. L’editore puo’ fare quello che vuole di me e del mio libro, tipo se pubblico qualcos’altro con altri editori puo’ rifarsi su di me in futuro perche’ non ho pubblicato con lui… eccetera.

Insomma, un’inculata su tutti i fronti. Mi dispiace perche’ la gente continua a chiedermi “quando uscira’ il tuo libro?” e io continuo a rimandare… sigh.
Chissa’ se un giorno ce la faro’…

Annunci

7 risposte a “La via crucis della Pubblicazione

  1. memorino venerdì 8 maggio 2009 alle 10:21 pm

    non ricordo dove e come, ma avevo sentito che c’era un sito che ti permetteva di stampare quante copie volevi di un tuo libro, anche una sola….potresti cominciare così..saluti e in bocca al lupo!

  2. T'aLon venerdì 8 maggio 2009 alle 10:22 pm

    CIAO
    mi spiace per te, io ho lavorato in casa editrice ed il contratto del 10% è quello standard se credono in te.
    Soprattutto se sono piccole case editrici. Controlla che tipo di promozione ti fanno, se ti portano in giro per l’italia a farti vedere e cose così…e per quanti libri ti tengono fermi.
    è ovvio che se diventi famoso e cambi casa editrice raramente una piccola casa editrice si mette contro la mondadori…
    BAXXX

  3. albino sabato 9 maggio 2009 alle 7:31 am

    T’alon, non mi lamentavo del 10%, ma della perdita totale della proprieta’ del libro. Questo non significava solamente cedere i diritti, voleva dire non avere mai piu’ niente a che vedere con esso! Non potevo dire una parola ne’ sul titolo, ne’ sulla copertina, ne’ su niente…

  4. kamamuri lunedì 11 maggio 2009 alle 3:55 am

    ‘Mazza! E chi sei? lo stephen king della laguna?

  5. kiara lunedì 11 maggio 2009 alle 6:12 pm

    anch’io vojo leggerloooooo!! anzi, mi incuriosisce pure di più il primo, che se non erro interessa nostrane (mie) lande… Dai, 10 Euro e la finaimo qui. Lo compro, pure in bozza. Se ppo’ ffa?! 🙂

  6. kiruccia martedì 12 maggio 2009 alle 4:56 pm

    Me tocca de quotà kamamuri! 😀
    Ci sono in giro tantissime persone convinte di aver scritto dei potenziali best sellers. E molto probabilmente li hanno scritti veramente, però, lo hai capito bene anche tu, è tutto un gioco di promozioni, paraculi, e chi più ne ha più ne metta.
    Una mia amica si è accontentata di ricorrere al print-on-demand qui http://www.lulu.com/, un altro mio amico si è accontentato di pubblicare con una piccola casa editrice http://www.ilfiloonline.it/, che alla fine è più o meno la stessa cosa, visto che il libro lo stanno comprando soprattutto parenti e amici. E partecipa a tutte le fiere del libro locali per promuoverlo. Sono delle strade possibili, come quella di aspettare che qualche grosso nome decida di rischiare puntando su di te… poi non so esattamente come funzioni, non mi sono mai interessata 😛

  7. Akanishi au Québec sabato 16 maggio 2009 alle 10:19 am

    make blogs not books!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: