Alle porte di Tannhäuser

mondoalbino sbarca a Hong Kong

Archivi Mensili: settembre 2009

e l’euro s’impenna

Per la gioia dei lettori friulani, ieri sono andato a Palmanova a fare dello shopping all’outlet. Va’ come vi aumento il PIL, ringraziatemi!

Alla faccia della crisi comunque! il 90% delle auto erano nuove fiammanti, e poi era pieno di gente piena di borse.

Per il resto, da sottolineare una percentuale inaspettata di slavi. Una volta eravamo noi quelli che sconfinavano per trovare roba a pochi soldi…

Annunci

Lo Sciacallo – The Jackal

Certo che la TV italiana è sempre la stessa eh. Il balletto durante il quiz, tettecculi & gossip. Tronisti e stronzate, ma per fortuna c’è Geo&Geo su Raitre al pomeriggio.

I film e telefilm americani doppiati in italiano. Che fastidio vedere la bocca muoversi in maniera diversa dal parlato, e poi le voci senza senso. Bah. Ieri facevano The Jackal su Rete4, l’avevo già visto 2 volte ma questa era la prima volta in italiano. Mi faceva venire un po’ di nervoso con quelle voci tutte sbagliate.

Giro su Raidue, c’è Annozero col solito disco rotto. Puttane, Tarantini, attacchi a Berlusconi, bla bla bla. Solita minestra. Travaglio in primo piano dice che Berlusconi ha dato 10000 euro ad una ragazza. Si dimentica di aggiungere da dove viene la notizia: dalla ragazza in questione, la quale aveva raccontato della cosa per far capire quanto Berlusconi secondo lei sia una persona splendida – le aveva regalato 10000 euro per aiutarla, visto che aveva problemi economici. Classica tecnica Travaglio: prendere la notizia ed estrarla dal contesto per stravolgerla a favore delle sue tesi.

Ho cambiato canale. Meglio vedere The Jackal doppiato in italiano che sentire Sciacallate adattate da Travaglio.

22 Settembre

Oggi, quattro anni fa arrivavo in Australia. A Melbourne, esattamente dove sono ora.

Non l’ho fatto apposta, ma guarda la vita a volte. Quattro anni esatti.

Sadomasochismo

Dunque, facciamo il punto.

Vespa invita il presidente del consiglio per l’inizio della stagione tv, come fa da 15 anni. La RAI sposta Ballaro’ di un paio di giorni, e la stampa titola che siamo in un regime (ma se fossimo in un regime, come avrebbero potuto scriverlo?!).

Il governo incarica la protezione civile che delega la provincia di Trento e la croce rossa di costruire delle cazzo di case. La stampa titola che la provincia di Trento e la croce rossa hanno fatto le cazzo di case e che il governo se ne e’ arrogato il merito.

Vengono consegnate delle case definitive e la stampa titola che dopo il terremoto del trentino hanno fatto prima. Solo che si dimenticano di dire che in Trentino erano case di legno, temporanee.

Muoiono sei soldati. Bossi dice “spero tornino a casa a Natale”, la stampa titola “Bossi spacca il governo”. Per chi non parla l’italiano, qui un utile tool per tradurre il verbo sperare. Magari in un’altra lingua lo capite, non so.

Stavo pensando.

Che brutta vita quella della persona che spera di far cadere un governo democraticamente eletto con ogni mezzo, lecito o illecito. Credo sia una cosa proprio italiana (in generale, indipendentemente dal credo politico o dal tifo sportivo) quella di non riuscire ad accettare la sconfitta.

Esattamente il contrario dei giapponesi, che accettano con onore, non si lamentano e cercano solo di migliorare per vincere alla prossima occasione. Noi invece si recrimina, si sbraita, si rompe il cazzo. Pur di far cadere Berlusconi siamo arrivati persino a sputtanarci in Europa (vedi la pagina comprata da Di Pietro sul Sun).

Eppure, cazzo. Se fossimo in grado di mettere via tutto quest’odio. Se la si smettesse di fare polemica, se si iniziasse a costruire il futuro. Se ci si presentasse con qualcosa di nuovo e di votabile alle prossime elezioni… non sarebbe meglio per tutti?

Close the world, Open the next

Oggi lascio il sole del Queensland. Vado verso l’autunno, l’inverno, la pioggia, il grigio. E ne sono felice. Si’, perche’ da oggi inizia una nuova avventura.

Me ne vado a Melbourne per il weekend. Poi, martedi prossimo, volo verso l’Italia.

Tocco il suolo natìo con la destra saldamente al comando del Paese, la Juve prima in classifica a punteggio pieno, la stagione del radicchio e del baccala’ in avvicinamento. Cosa volere di piu’ dalla vita?

Beh. Certo che pero’…

Brisbane Forecast

Saturday Fine. Min 17 Max 27
Sunday
Mostly fine. Min 16 Max 29
Monday
Fine. Min 17 Max 30
Tuesday
Fine. Min 18 Max 31

Melbourne Forecast

Saturday Showers. Min 10 Max 21
Sunday
Cloudy. Min 9 Max 20
Monday
Late rain. Min 10 Max 21
Tuesday
Windy and shower or two. Min 13 Max 19


VENEZIA (altitudine media: m. 0 s.l.m.)
Giorno Temperatura Vento Previsione
Venerdì Minima: 15
Massima: 25
Percepita: 25
Zero termico: 3692
da Sud-Ovest (libeccio)brezza leggera Poco nuvoloso
Sabato Minima: 15
Massima: 24
Percepita: 24
Zero termico: 3494
da Sud (mezzogiorno)brezza tesa Nuvoloso
Domenica Minima: 14
Massima: 25
Percepita: 24
Zero termico: n.d.
da Sud (mezzogiorno)vento moderato Coperto
Lunedì Minima: 15
Massima: 25
Percepita: 26
Zero termico: n.d.
da Sud-Est (scirocco)brezza tesa Poco nuvoloso

			

Torna a casa Lassie, vol.2

No, stavolta non parlo di me.

Ve lo ricordate il coglione del francese che viveva con me qualche anno fa? Forse all’epoca non ho raccontato che è  stato licenziato in tronco dalla sede australiana della mia azienda per divulgazione di materiale confidenziale, falsificazione del curriculum, problemi comportamentali ed altre che è meglio se non dico. Dopo quei fattacci del 2007, il tipo è emigrato a Dubai. Oggi ho saputo che ha presentato domanda per essere assunto di nuovo da noi, nella sede di Taiwan questa volta. Taiwan che, naturalmente, è controllata qui da Brisbane, che non per nulla è la sede dell’area Asia-Pacific.

Ma io mi chiedo. Sei stato sbattuto fuori a calci in culo, e sei anche fortunato ad aver trovato subito da lavorare altrove. Che faccia da culo bisogna avere per ripresentarsi in un posto dove la gente ha festeggiato il tuo licenziamento?

Certa gente è proprio senza vergogna.

Un weekend memorabile

Beh gente… Venerdi sera sono uscito con amici & colleghi a pub + disco nella city (foto non incluse per ovvii motivi di privacy).

Sabato mi sono ripreso dalla notte precedente fino a pomeriggio inoltrato. Alle 4 mi sono incontrato con un paio di amici e ci siamo fatti un pranzocena a base di pizza. Poi siamo andati ad un party organizzato dal mio ex-coinquilino che si e’ sposato la settimana scorsa.
Come ogni anno, da quel fantastico balcone abbiamo assistito al Riverfire, i fuochi d’artificio che a Brisbane salutano la primavera (in allegato il video del finale fatto con la mia fotocamera e uploadato personalmente su Youtube, quando due F111 dell’aureaonatica sparano fiamme passando lentamente sopra il ponte).

Domenica, invece, spiaggione. Rainbow Bay nella Gold Coast, un posto fantastico.

IMG_5827

IMG_5829

IMG_5832

Torna a casa Lassie, valà

E cosi’ il 23 settembre me ne torno a casetta, in Italia.

Dammi solo un minuto

…no, non e’ la canzone dei Pooh.

Sono solo un attimo incasinato eh, ma torno. Giusto il tempo di risolvere un paio di casini di priorita’ stile Terremoto & Traggedia e arrivo.

Domani, sicuramente. Probabilmente. Forse. Spero.

Settembre

Settembre e’ il mio mese. L’essere nato in Marzo non conta: la mia vita cambia, si trasforma, crolla e risorge di settembre.

Il mio primo amore mi ha lasciato l’8 di settembre. Per dieci anni ho vissuto quel giorno con la morte nel cuore, incapace di dimenticare.

Undici anni dopo, il 9 settembre andavo al lavoro in Italia, per l’ultima volta. E’ stato un periodo assurdo, in cui ho girato la mia vita come un calzino. Ricordo ogni momento. La festa d’addio con gli amici, la mia famosa ex che si sposava un paio di giorni dopo (e a cui avevo detto mentalmente addio da un po’, ma comunque e’ stata una notizia sapere che l’avevo persa per sempre, senza appello). Il 22 di settembre l’autunno era diventato primavera, il mio lavoro era diventato scuola (d’inglese), il cielo era grande il doppio, le case sparse della campagna veneta erano diventate grattacieli. Ero a Melbourne, pronto per ricominciare una vita in Australia.

L’anno scorso ho chiesto un break al lavoro, ho preso il biglietto, prenotato la scuola (di giapponese). Il 29 settembre ero in volo verso il Giappone, pronto ad iniziare una nuova avventura. La cosa piu’ pazza e allo stesso tempo piu’ esaltante che abbia fatto in vita mia. Da ingegnere sono tornato ad essere un semplice studente, ho preso la vita per le palle e ho fatto la cosa che la maggior parte della gente sogna e rimanda di continuo, a volte per tutta la vita. Ho preso la vita per le palle e ho realizzato i miei desideri, una cosa tanto normale da sembrare folle, tanto straordinaria da sembrare dovuta.

Domani e’ l’8 settembre, di nuovo. E domani, ancora una volta, la mia vita cambiera’ radicalmente. E finalmente.

Odiocrazia

Ieri sera parlavo con un amico brasiliano. Gli ho detto dell’italiano arrestato in Brasile.
Avendo io letto la notizia dai siti italiani, naturamente gliel’ho detta per come mi era stata presentata: un padre viene visto baciare in bocca la figlia e viene arrestato per errore. Lui mi guarda e mi fa una faccia strana. Ma come, mi dice, io ho letto che la stava toccando in parti intime, che faceva molto di piu’…

Ora, io vorrei capire. E’ evidente che ci sono due versioni dei fatti: il testimone che accusa e il padre che si difende. Quello che vorrei capire e’: perche’ la stampa brasiliana l’ha colpevolizzato a priori, mentre per quella italiana e’ altrettanto a priori innocente? Che diritto ha la stampa di scrivere sentenze di condanna o di assoluzione, non potrebbe limitarsi a raccontare i fatti?

Questo vale un po’ per tutto. Leggevo qua e la’ del caso Boffo. Ora, a prescindere dalla vostra opinione in merito, converrete con me su un punto: per alcuni giornali (Repubblica su tutti) il caso e’ stato presentato come un piano di Berlusconi (mandante neanche tanto occulto di Feltri) per vendicarsi degli attacchi di Avvenire.
Una patacca confezionata ad arte, secondo loro – che riportavano questa versione prima ancora di avere alcuna prova di colpevolezza o di innocenza. Mi chiedo: perche’ la stampa non puo’ limitarsi a dare delle fredde notizie, invece di interpretarle politicamente?
Repubblica avrebbe dovuto scrivere: “Il Giornale attacca Boffo”. STOP. Non “Il Giornale attacca Boffo, cazzata di Feltri mandato da Berlusconi per vendicarsi della Chiesa blablabla”. Sara’ mai possibile avere una notizia non interpretata, non ideologicizzata, non omogeneizzata?
Se Berlusconi domani viene in Australia e io mando una lettera a Repubblica in cui scrivo che l’ho incontrato a Brisbane e mi ha toccato il ciccio, scommettiamo che mi titolano in prima pagina? Scommettiamo che scoppia un nuovo caso? Scommettiamo che ho i miei 10 giorni di gloria e l’anno prossimo vado a fare la passerella alla mostra del Cinema di Venezia sottobraccio con la D’Addario?

Cambiamo parrocchia. Avete letto del figlio di Bossi? Quel caprone ignorante (bocciato 2 volte alla maturita’) ha ottenuto un posto da portaborse a 12000 euro al mese grazie al paraculo di suo padre. E’ una notizia che dovrebbe far tremare piu’ di qualche poltrona – non stiamo parlando di Bassolino o del PdL Siciliano, ma di quelli che brandiscono la bandiera della liberazione contro il magna-manga del Sud, e poi vengono beccati a magnare-magnare pure loro, a spese del contribuente. Qualcuno dovrebbe pagare.
Ma questa e’ l’Italia e si accetta di tutto. Dubito fortemente che questo scandalo portera’ via voti alla lega: i leghisti perdoneranno, chiuderanno un occhio in nome del Bene Ultimo. (?)

Ma non e’ cosi’ che dovrebbe andare.

Io credo sia il vero problema dell’Italia sia proprio questa partigianeria. La gente si sente da una parte o dall’altra – esattamente come i tifosi di una squadra di calcio. L’odio per la parte avversa e’ cosi’ forte che si accetta di tutto dalla propria parte. E si crede a tutto.

E’ per questo che da noi i leghisti perdoneranno i 12000 euro di Renzo Bossi, i Pdellini non crederebbero neppure di fronte a prove schiacchianti che Berlusconi sia andato a puttane e credono che Boffo sia un ricchione, mentre i Pd-ini si dicono convinti che Feltri abbia confezionato una patacca contro l’innocente Boffo.
Il tutto squisitamente senza prove, solo fidandosi della parola di giornali di parte (della propria parte, naturalmente – Padania o Repubblica o Giornale che sia).

Non e’ cosi’ che dovrebbe andare.

Sogni a matrioska

Ieri sera, complice la bistecca da 600gr che ho mangiato a cena, sono andato a letto un po’ appesantito.

Infatti. Stanotte ho fatto un sogno che avrebbe potuto entrare nel Guinness, se solo i sogni si potessero registrare.
In pratica ho sognato che mi ero rimesso con una mia ex. Eravamo tipo al capolinea degli autobus di non so dove, sotto una tettoia. Le davo un bacio e andavo via.
Ora, vi chiederete: dove andavo? Beh, mi sembra ovvio: da un’altra tipa!
Infatti nel sogno la tradivo con un’altra mia ex. Mi incontravo con lei al capolinea di un’altra linea. Era un posto simile, ma con dettagli diversi tra cui i colori. Il tempo era abbastanza grigio durante tutto il sogno, non so se puo’ interessare nel racconto.
Ora. Mi incontravo con ex-2, e la scena era simile. Si parlava del tempo che fu, ci si baciava abbracciava con tanto sentimento, e… me ne andavo.
A questo punto immagino abbiate capito dove andavo, no? Ovvio: ad un altro capolinea di un’altra linea, con colori diversi e il solito cielo grigio… ad incontrarmi con ex-3!
E via di seguito, insomma. Ho saltellato di fiore in fiore per tutta la notte, con ex-4 ed ex-5… fino a quando mi sono svegliato! (senno’ mi sa che avrei continuato).

C’e’ nessuno tra i lettori di questo blog che sa come interpretare i sogni?

A.A.A.

La pagina degli annunci

Cercasi urgentemente persona in grado di darmi un’idea su un titolo alternativo per il mio secondo romanzo. Obbligatorio aver letto la storia. Contattatemi in privato (vedi contatti nella pagina delle password qui sopra). Il titolo attuale, “La vita e’ un rotolo di carta igienica” non mi convince. Troppo lungo, troppo generico, e poi non coglie lo spirito della storia (sebbene ne sia un po’ il leit motif).
Non e’ uno scherzo, contattatemi sul serio! Ho bisogno!

Web grafico cercasi per allestire semplice ma accattivante pagina web. Gradita capacita’ di smanettare con le chiavi di ricerca in modo da far apparire la mia pagina in posizione decente su google.

Coppia di gemelle cercasi per intensi momenti a tre. Preferibilmente giappine, ma non buttiamo via niente.

…Ecco, l’ho mandata in vacca come al solito. I primi due annunci sono veri, fatemi sapere please.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: