Alle porte di Tannhäuser

mondoalbino sbarca a Hong Kong

Sadomasochismo

Dunque, facciamo il punto.

Vespa invita il presidente del consiglio per l’inizio della stagione tv, come fa da 15 anni. La RAI sposta Ballaro’ di un paio di giorni, e la stampa titola che siamo in un regime (ma se fossimo in un regime, come avrebbero potuto scriverlo?!).

Il governo incarica la protezione civile che delega la provincia di Trento e la croce rossa di costruire delle cazzo di case. La stampa titola che la provincia di Trento e la croce rossa hanno fatto le cazzo di case e che il governo se ne e’ arrogato il merito.

Vengono consegnate delle case definitive e la stampa titola che dopo il terremoto del trentino hanno fatto prima. Solo che si dimenticano di dire che in Trentino erano case di legno, temporanee.

Muoiono sei soldati. Bossi dice “spero tornino a casa a Natale”, la stampa titola “Bossi spacca il governo”. Per chi non parla l’italiano, qui un utile tool per tradurre il verbo sperare. Magari in un’altra lingua lo capite, non so.

Stavo pensando.

Che brutta vita quella della persona che spera di far cadere un governo democraticamente eletto con ogni mezzo, lecito o illecito. Credo sia una cosa proprio italiana (in generale, indipendentemente dal credo politico o dal tifo sportivo) quella di non riuscire ad accettare la sconfitta.

Esattamente il contrario dei giapponesi, che accettano con onore, non si lamentano e cercano solo di migliorare per vincere alla prossima occasione. Noi invece si recrimina, si sbraita, si rompe il cazzo. Pur di far cadere Berlusconi siamo arrivati persino a sputtanarci in Europa (vedi la pagina comprata da Di Pietro sul Sun).

Eppure, cazzo. Se fossimo in grado di mettere via tutto quest’odio. Se la si smettesse di fare polemica, se si iniziasse a costruire il futuro. Se ci si presentasse con qualcosa di nuovo e di votabile alle prossime elezioni… non sarebbe meglio per tutti?

Annunci

18 risposte a “Sadomasochismo

  1. Picchio venerdì 18 settembre 2009 alle 5:18 pm

    Ciao Albino,
    davvero non credi che ci sia un regime mediatico, credi che in Italia esistano giornalisti liberi?
    Forse quando il loro stipendio arriverà dall’acquisto del giornale e non dalle sovvenzioni statali.
    E la televisione? Berlusconi ha 3 reti di cui una illegale da almeno 15 anni, la Rai è sua lo stesso….
    Sai che i due programmi con maggiori ascolti della Rai stanno trovando una notevole ostruzione? Ad AnnoZero, a pochi giorni dall’inizio della stagione non hanno ancora rinnovato i contratti dei collaboratori oltre a non aver mandato in onda i trailer come da contratto, a Report hanno tolto la protezione legale ai giornalisti, ciò gli impedirà di fare domande scomode.

    E la cara Garbriella Carlucci che prova in continuazione a far passare la legge che limita un pochino la liberta di espressione sui blog (in pratica vietano di parlare male dei politici e mettono una tassa annuale su ogni blog);
    non siamo in un regime, non ancora.

    Concordo con te per quanto riguarda le case e la consegna, ma spero non ti sia lasciato sfuggire la vetrina mediatica che SB si è costruito in maniera tutt’altro che onorevole.

    Ancora due appunti.

    Non ho visto la pagina che DiPietro ha comprato al Sun, ma Berlusconi ci pensa da solo a sputtanarsi in Europa, non vado oltre per non essere troppo prolisso. In Giappone e non solo per una sola delle sue “sputtanate” si dimettono.

    Io seguo il blog di Beppe Grillo, non so se ti capita mai di darci un’occhiata, li mi sembra ci siano idee per quanto riguarda l’energia, i rifiuti, i servizi, ma come dicono i suoi denigratori, quando osano passare una notizia, lui è solo un comico; e come dice lui, non riuscirà mai ad entrare in parlamento in quanto non ha commesso abbastanza reati, abbastanza gravi, per esserne degno.

    Spero tu cambi un pò idea sul nostro premier, e in generale su tutta la nostra classe politica, capisco tu possa condividere le sue idee, ma ricordati che ha fatto di tutto per evitare i processi a suo carico e adesso sta smuovendo mari e monti per non far ripartire le indagini sulle stragi e attentati del ’92-’94 (Falcone, Borsellino, Roma, Firenze)

    Ci sarebbe da dirne, ma ti lascio

    A presto

    ciao

  2. kamamuri venerdì 18 settembre 2009 alle 9:56 pm

    Mi pare che Picchio mi abbia usurpato il ruolo di rompiballe, anche se più educato.
    Per quanto riguarda me, è da quando hai pubblicato odiocrazia che ci penso: odiare SB è giusto. Non in quanto avversario politico. Ma per i (dis)valori che incarna. La sua visione della società è ributtante e dalle sue televisione sta riversando un qualunquismo fascisteggiante che inquieta. Non è questione di immigrati si o no. Si tratta del nulla che sta spingendo nella testa delle persone. Come può uno dire che si dissocia da quello che dice feltri e poi non sanzionarlo minimamente? Quel che è peggio è che nessuno dei suoi alza la testa e si incazza. Tutti contenti di acclamarlo alle convenscion. Ho sentito io la sua gente uscire dal congresso e dire che “è stata una grande emozione vedere silvio”. Emozione? Ma era un congresso politico o un telefilm? Ripeto non è questione di sx o dx è questione di essere contro il nulla che berlusconi propugna. E la gente gli va dietro perchè crede ancora che un duce farà grande l’italia…

    Ti faccio ancora un esempio e poi chiudo: la gelmini ha avuto l’arroganza di dire che grazie al maestro unico il tempo pieno alle elementari è potuto aumentare. Ora: maestro unico= 24 h/sett. tempo pieno= 48 h/sett. = 2 insegnanti anzichè uno solo. Di fatto la gelmini ha dovuto (solo parzialmente) fare un passo indietro sotto la pressione delle famiglie che non possono permettersi di mandare i figli a scuola dalle 8 alle 12. E queste famiglie sono la stragrnde maggioranza anche se loro vogliono convincerci e convincersi che nelle case la mamma non lavora e prepara torte tutto il giorno.

    Mandate berlusconi a casa e ricominciamo a parlare di politica invece che di trapianti e di zoccole usate al posto delle tangenti

  3. albino sabato 19 settembre 2009 alle 6:46 am

    Picchio: anch’io leggo il blog di Beppe Grillo, ogni giorno, e ne condivido moltissime idee, alcune delle quali le citi tu stesso: energia, rifiuti, taglio delle sovvenzioni ai giornali, etc. Oltre a quello ogni giorno leggo anche Antefatto di Travaglio &C., la Repubblica, l’Unita’, Il Giornale, Libero, il Corriere, TGCom, Il Riformista, Il Foglio, e altri ancora… diciamo che mi informo. 🙂
    Auspicavo solamente la cessazione dell’odio, del tifo come lo chiamo io, la fine delle polemiche…
    Beppe Grillo ha di positivo il fatto di tirar fuori alcune proposte concrete. Sarebbe bello la sinistra facesse altrettanto e ci si trovasse alle prossime elezioni con una vera sfida. Fino ad allora, auspicavo una semplice, giapponese, onorevole accettazione del voto popolare.

    Kama: Tu vorresti una tv unica di stampo marxista-leninista, vero? 😀
    Il problema e’ che se mandiamo a casa Berlusconi finiremo di parlare di zoccole perche’ Repubblica finia’ di parlarne… non per altro!
    Ma poi magari il Giornale iniziera’ a parlare di Coop Rosse, e quindi non e’ che il clima d’odio cambia eh.
    A propositio del Giornale: Berlusconi non e’ il suo editore, non avrebbe diritto di sanzionarlo. La piovra che controlla i media che vedi e’ solo dentro la tua testa, Kama. Chiama l’esorciccio!

  4. Akanishi au Québec sabato 19 settembre 2009 alle 6:58 am

    stavo per scrivere “iprite” e basta.

    Vuoi farla finita con le polemiche? benissimo, comincia tu. Comincia a smettere di difendere l’indifendibile e scrivi, qua, nel tuo blog, cosa faresti TU al governo.
    Che politica economica vorresti, che politica di immigrazione, che politica per la sicurezza, per l’ambiente, estero, la scuola, la pubblica amministrazione, il testamento biologico, tutto quello che ti viene. Son sicuro che hai opinioni precise su tutto questo e che sono le tue (al limite somiglieranno ogni tanto a quelle di tua madre 😉 e che non te le fai dettare dai politici.

    Poi confronta tutto questo “sogno” con gli atti del governo del puttaniere e ti accorgerai da solo quanto le due cose siano distanti.

    (Almeno spero 😛

  5. kamauri sabato 19 settembre 2009 alle 9:10 pm

    Io avrò bisogno dell’esorciccio ma tu devi andare da un oculista: non ti sei accorto che 2 quotidiani, 1 settimananle e 3 reti televisive sono, di fatto, controllate da un’unica persona? Per favore, non scherziamo, dai. A dire queste cose offendi la tua intelligenza.
    In ogni caso, quello che io sostengo è il fatto che SB e i suoi adepti (nb: non tutta la dx) deliberatamente imbottiscono la gente di puttanate. Non idee che io considero sbagliate ma semplicemente puttanate: non-pensiero. Ti ricordo che secondo sb lo spettatore medio va considerato come un 11enne neanche tanto intelligente. E tu scegli di farti governare da uno che ha questa opinione di te…
    L’antiberlusconismo dovrebbe essere un valore di tutti perchè rapresenta il pensiero contro il non pensiero. I valori contro gli spot. Sarà per questo che fini ha cominciato a dire quello che pensa? Si sarà rotto le balle anche lui di questo qualunquismo totale! La gelmini ha dichiarato che gli insegnanti non devono fare politica. Ti sei chiesto perchè? Forse perchè ha paura dell’ondata di malcontento che colpirà gli allievi (e le loro famiglie) quando si accorgeranno in che confusione è caduta la scuola grazie al suo intervento. Per non parlare del fatto che “non fare politica a scuola” è una puttanata colossale che solo una adepta del non-pensiero poteva partorie:
    1. La scuola è un luogo di incontro dove i ragazzi si confrontano e la politica ci entra in ogni caso.
    2. a scuola ci sono problemi anche politici: gli immigrati sono una realtà costante
    3. la politica entra in qualsiasi cosa: se parlo di ambiente, di fecondazione assistita di evoluzione porto la mia visione del mondo che è anche politica, volente o nolente.
    Credimi, è ora di mandare a casa sb, sempre che abbia il coraggio di fare un congresso vero e non il solito show fatto di canzoni e barzellette

  6. Akanishi au Québec sabato 19 settembre 2009 alle 10:30 pm

    Di Pietro ha comprato una pagina dell’Herald Tribune, non del Sun.

  7. albino domenica 20 settembre 2009 alle 9:12 am

    Si, ciao. In Australia abbiamo l’Herald Sun e mi sono confuso…
    Per il resto, non so neppure cosa rispondere. Mi venite a vaneggiare che l’antiberlusconismo e’ un valore assoluto, cosa volete che vi risponda?!
    Per me la Gelmini sta facendo un buon lavoro, ma che ve lo vengo a dire a fare… tanto Voi avete Ragione, io sono solo una scimmia che si e’ fatta imbambolare e crede alle falsita’ del Male assoluto.

  8. Akanishi au Québec domenica 20 settembre 2009 alle 8:00 pm

    Adesso è inutile che la butti sul personale, qua nessuno ti ha dato della scimmia, ribadisco raccogli il mio invito, proposte concrete su cui discutere, poi le confrontiamo con la Gelmini, ma non la Gelmini dei proclami, quella vera, quella delle circolari e dei provvedimenti, e lo stesso vale per Brunetta.

    Berlusconismo altroché se è il male, assoluto come un asintoto

  9. T'aLon domenica 20 settembre 2009 alle 9:01 pm

    beh dovremmo anche puntualizzare: si berlusconi è quello che è, però non si può insultare il suo governo a priori.
    Io prima di chiedermi perchè stava con prostitute, mi sono chiesta come fosse possibile che un premier, capo di stato, con ospiti altri capi di stato, avesse avuto un paparazzo così vicino. Falla nella sicurezza IMPERDONABILE!

    Poi vi ricordo che Prodi sapeva di Moro da un tavolino a tre gambe, e se credete a questo effettivamente potete anche odiare un uomo a priori perchè ha una visione dell’Italia più evoluta del populino incolto.
    Io non trovo giusto che gli insegnanti portino la falce e martello, e trovo che la gelmini stia facendo un buon lavoro.
    BAXXX

  10. albino lunedì 21 settembre 2009 alle 6:10 am

    T’alon: gia’. Ma sono punti di vista, come i miei. Loro invece portano la verita’ nel taschino della camicia, dove i nerd mettono la penna bic.

    Ma bando alle polemiche. Aka, che cazzo vuoi che discutiamo? Sarebbe un semplice loop infinito!
    Potrei dirti che la Gelmini ha iniziato a lottare a viso aperto contro i Baroni universitari e le nomine ai parenti, ma tu mi risponderesti che si tratta di propaganda.
    Io ti risponderei che almeno pero’ adesso se ne parla apertamente su TV e giornali, e tu mi risponderesti che non e’ sufficiente parlarne. Allora si finirebbe nel solito cliche’ di chi parteggia per il governo che guarda il bicchiere mezzo pieno e dell’oppositore che guarda il mezzo vuoto.
    Anzi peggio: fosse pieno all’1% ti risponderei “beh, ma e’ meglio di prima”, fosse pieno al 99% tu mi risponderesti “si, ma manca ancora quell’1%”.

    Voglio dire.

  11. Akanishi au Québec lunedì 21 settembre 2009 alle 6:56 am

    Sei tu che hai auspicato la fine del tifo, benissimo: la mia ricetta è quella: parliamo dei problemi specifici, e poi, al limite vediamo se come e chi li incarna meglio.

    certo che sarebbe un lup infinito, perché tu anche se rinunciassi a Satana (S.B.) e a tutte le sue seduzioni resteresti comunque un albinevole thatcheriano!!
    ma beata l’ora, almeno si discuterebbe di politica!

    Il problema è che non siamo in Canada, o in Australia. Non ci sono due forze politiche che si confrontano civilmente sui vari temi.
    (O meglio, noi che siamo in Canada e in Australia potremmo anche farlo…)

    In Italia, c’è quell’imprescindibile tizio a palazzo Chigi che… è quello che è. E’ un caso a parte, che non c’è in nessun altro Paese cosiddetto civile.

  12. kamamuri lunedì 21 settembre 2009 alle 6:21 pm

    Distinguiamo le cose:

    1. SB NON ha una visione di un italia più evoluta del popolino incolto. Lui ha una visione esattamente opposta: un popolino incolto governato da una elte che fa il cazzo che gli pare.

    2. Il problema delle zoccole di SB non è il fatto che fossero zoccole. Questo semmai è un problema per gli amici preti di silvio con i quali è andato a braccetto fino a ieri (vedi testamento biologico…). Il problema è che le zoccole servivano ad oliare, ad aiutare chi aveva bisogno di quache favore. Vi ricordo che la D’addario ha detto che è andata con lui non solo per soldi ma anche perchè voleva una spinta su un proggetto immobiliare. Questa sì che è una visione dell’italia evoluta! Questo si che esprime un profondo rispetto per il popolo italiano tutto e per le donne in generale! Mi rendo conto però che questo non è un problema per voi: se non avete potuto votarlo sapendo che aveva ospitato mafiosi in casa sua figuriamoci se vi fermerà una tangente pagata in pelo pubico…

    3. La gelmini sta facendo un lavoro di stra-cazzo.
    Ridurre le ore di insegnamento di italiano è una scelta sbagliata tanto più che è dettata unicamente da esigenze di cassa e non organizzative. Il numero di allievi per classe è aumentato anche fino a 30-32 allievi. Ti posso assicurare che già fare lezione con 28 alunni non è semplice. A meno che tu non intenda l’insegnamento come la semplice ripetizione delle cose che hai imparato…
    O parliamo del fatto che le scuole non hanno più bidelli per tenere aperte le scuole al pomeriggio. O ancora del fatto che le segreterie hanno perso circa 1 impiegato su 3. Il che comporta, nei periodi caldi, l’impossibilità di avere un servizio decente. Per non parlare del ritardo con cui il ministero ha provveduto ad emanare regolamenti necessari all’avvio dell’anno scolastico. A titolo di esempio, io ho accetato supplenze il giorno 24 agosto e le ultime disposizioni sono uscite il 25. Per non parlare di circolari contraddittorie emanate lungo tutto l’anno scolastico. Tutte le persone con cui ho parlato sono scontente della gestione di questo ministro e non credo fossero tutte di sinistra, quanto meno per ragioni statistiche. Questi sono i fatti della Gelmini. Il resto sì che è propaganda.

    E silvio? a me è bastato sentire la marcegaglia che per mesi si è lamentata che le imprese non vengono aiutate dal governo. Cioè, dico, la marcegaglia mica epifani.
    O parliamo di quello che dice di lui l’economist, noto giornale comunista? Ripeto: se volte vedere, gli strumenti per capire chi è silvio berlusconi li avete tutti. Liberiamoci di lui e riparliamo di politica

  13. kamamuri lunedì 21 settembre 2009 alle 6:27 pm

    Un’ultima precisazione: gli insegnanti non portano nè falci nè martelli (chi li porta oggi? forse l1% del totale). Gli insegnanti, se fanno il loro lavoro, portano cultura cioè libertà di ragionamento: secondo me è questo che spaventa i berlusconidi.

  14. Akanishi au Québec martedì 22 settembre 2009 alle 3:27 am

    Albino, a vedere i voti dei commenti si direbbe che tu abbia un pubblico di sinistra 🙂

  15. albino martedì 22 settembre 2009 alle 5:30 am

    LOL, si vede che vi votate a vicenda voi due haha!

    Kama: il servizio decente si puo’ fare, basta solo lavorare di piu’, ed e’ questo lo spirito che il governo ha indicato come linea guida dei suoi tagli agli sprechi: equiparare il pubblico al privato.
    Nel privato capita spessissimo di fare straordinari non pagati perche’ bisogna fare qualcosa.
    Beh, gli insegnanti si abituino a lavorare un po’ di piu’. Tu mi dirai: certo, ma la paga degli insegnanti fa schifo.
    Io ti rispondo: un laureato (che ha studiato quanto se non piu’ di un prof) di 35 anni in Veneto oggi come oggi prende 1700-2000 euro lavorando 50-55 ore la settimana, di cui le ultime 10-15 regalate. Ha due settimane di ferie ad Agosto, contro il paio di mesi che si fanno gli insegnanti. Vuoi fare a cambio?
    Il punto cardine della faccenda e’ che la Gelmini (e non solo lei) ha detto in tantissime occasioni che verranno adeguati gli stipendi quando la macchina diventera’ efficiente. Ma naturalmente lei e’ il Male, quindi non le credete.
    E ancora, si finisce nel tifo a priori.

    PS: ti assicuro che il 90% delle persone che lavorano nel privato definisce “testa di cazzo” il direttore e si lamenta dell’inefficienza della sua azienda. Same shit. Solo che voi scendete in piazza e rompete li cojoni, come direbbe Galeazzi!

  16. Akanishi au Québec martedì 22 settembre 2009 alle 6:40 am

    col cavolo, io mai votato i commenti, giuro.

    Albi, io non ho mai insegnato un’ora in vita mia per cui non difenderò il lavoro di insegnante, questo lo lascio a Kamamuri che è del ramo.

    Tu però come me sei stato studente e sai bene quanto me che un insegnante-capra può far più danni della corazzata Potemkin, per questo la scuola è fondamentale.

    Non è in gioco solo l’efficienza di una macchina ma è una macchina dove stanno dentro delle persone, che a seconda se la scuola è buona o no, escono diverse. Così pare.

    La Gelmini può andare in televisione a DIRE quello che vuole, poi quello che conta per me è quello che riferiscono Kamamuri e Leonardo, sono loro a vedere le conseguenze.

    Cosa vuol dire la macchina efficiente? Che tre insegnanti per classe sono troppi, torniamo al maestro unico, chiudiamo le classi anche nelle valli isolate e licenziamo 18000 insegnanti precari (ma non quelli di religione, perché la legge lo vieta, e se no lo vieterebbe la Gelmini). Precari che poi stanno a casa col sussidio, pagato dal contribuente.

    Iprite alla Gelmini per la quale la scuola pubblica è un covo di comunisti che ne hanno fatto il loro feudo elettorale, e per questo va messa a stecchetto, questo è il succo della sua idea, ammesso che sia sua.

    Quanto agli straordinari, iprite a Sacconi che tanto ha fatto tanto ha detto che è riuscito a detassarli, per incentivare la gente a lavorare oltre l’orario, cosa sbagliata socialmente come principio e sbagliata economicamente come pratica, perché equivale a un disincentivo ad assumere più personale quando è necessario.

  17. kamamuri martedì 22 settembre 2009 alle 11:49 pm

    La gelmini è il contrario dell’efficenza. Efficenza non è spendere meno è avere un servizio adeguato alla spesa. Aumentare il numero di allievi, ridurre quello dei bidelli e dei segretari non è aumento dell’efficenza. Per non parlare di disguidi e ritardti di cui ho detto e sui quali bellamente sorvoli…
    In ogni caso, gli insegnanti non hanno MESI di vacanze. Forse hanno qualche giorno in più rispetto agli altri statali e dico forse. Non ho mai fatto il conto. Tieni presente comunque che quando c’è vacanza da scuola gli insegnanti lavorano e riprendono al 1 settembre. Inoltre, e questa è la cosa più difficile da mandar giù per quelli che sono abituati a misurare la produzione in termini di pezzi prodotti/ora, un insegnante fa un lavoro intellettuale. Questo significa che deve dedicare un tempo per preparare lezioni, aggiornarsi nel suo campo, ecc. ecc. Ti assicuro che chi non lo fa è davvero una minoranza molto esigua. Lo so che è difficile da credere, ma gli insegnamento non può essere ridotto al tempo trascorso in classe. E già che si parla di efficenza, lo sai che molto spesso gli insegnanti, a qualunque livello, sopperiscono di tasca propria alla mancanza di fondi delle scuole? Solo l’altro giorno un collega mi ha mostrato le 4 bilance che ha comprato per il laboratorio (roba da cucina intendiamoci…). Soprattutto alle medie ealle elementari questa è la prassi corrente. Tu, cosa faresti se fossi costretto a portarti la carta delle fotocopie da casa, senza che ti venga neanche riconosciuta la buona volontà, semplicemente dando per scontato che sia così? E cosa faresti se dovessi condividere il tuo computer di lavoro con altre 30-40 persone?
    A questo aggiungi il fatto che se è vero che si fa più vacanza, questo non è dovuto alla pigrizia degli insegnanti ma alla necessità di far riposare gli studenti. Per non parlare del fatto che si va in vacanza solo nei periodi più culo dell’anno…
    Ma tu lo sai che a me non conteggiano come tempo lavorato i 5 o i 10 min. dei riposi? E’ come se tu dovessi timbrare l’uscita e il rientro quando ti prendi un caffè…
    Infine, io non mi lamento affatto della paga degli insegnanti.

    Hai parlato di verità in tasca: a me pare che sia tu quello piuttosto disinformato… Cerca i blog di scuola: troverai lamentele o gente entusiasta (magari anche le stesse persone) ma ti sfido a trovarne UNO che dica bene di questo ministro! Sono tutti comunisti o siete voi che non volete arrendervi all’evidenza dei fatti che questa gente fa cagare?

  18. kamamuri martedì 22 settembre 2009 alle 11:49 pm

    ah, cmq neanche io mi voto…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: