Alle porte di Tannhäuser

mondoalbino sbarca a Hong Kong

(Non) tiriamo le somme

E’ il 31 dicembre, fra un’ora e mezza vado in disco (no Aka, lo so cosa stai per commentare. Non a Roppongi. Infatti sono ad Azabu, LOL). Dovrei essere qui a raccontare del mio anno spaziale cominciato in Giappone da studente e finito in Giappone da ingegnere di una multinazionale, passando per Australia e Malesia.
Dovrei fare il punto dell’anno, ecco. Rendervi partecipi dei miei propositi di inizio 2010 che all’epoca di gennaio 2009 da buon ing. avevo chiuso tra le celle di un foglio excel con tanto di grafico, per quantificare la riuscita del mio anno. Si, proprio come un budget. Dovrei comunicarvi che quest’anno ho raggiunto l’85% degli obiettivi prefissati (inezie del tipo “supera i xy0,000$ l’anno di stipendio” o “trova lavoro in Giappone”, “sii in grado di partecipare a una normale conversazione in giapponese”, “pubblica un romanzo”, ecc.).

Non lo faro’. Non estensivamente, almeno. Oggi ho altro da raccontare. Ero a Ginza prima, e una fila di persone ammassate di fronte ad un negozio mi ha fatto venire un po’ di magone. Quindi, lasciatemi sfogare.
Oggi sono qui tra voi perche’ vorrei parlarvi della stupidita’ giapponese. Lo so, 2 anni fa raccontavo di quanto fossero evoluti, di come fossero uomini “3.0”.

Poi scava scava si scopre che questi uomini evoluti sono patologicamente incapaci di avere un’opinione personale (figurarsi di esprimerla), di uscire dalla massa. La TV gli consiglia di andare in un ristorante dove si mangia bene e loro accettano il consiglio come se venisse da un vecchio amico d’infanzia e tu ti ritrovi ad assistere a queste file chilometriche di persone in attesa di un posto a tavola o di una scatola pasticcini. E ti chiedi: ma nessuno qui capisce che qualcuno ha pagato la TV per fare pubblicita’ a quel posto? Ma nessuno si chiede se vale la pena di passare una serata in fila per una scodella di brodo?

A volte (spesso) (sempre?) dietro il fasto di Tokyo c’e’ una mentalita’ da lavaggio del cervello. Nessuno pensa, nessuno prende iniziative. Chi lo sa, forse qui non c’e’ crimine  perche’ pure il crimine e’ un’iniziativa personale. Meglio essere un salary man, come da copione.

Ma ora, dopo queste critiche spietate, vi chiederete: che ci sto a fare qui?  Il fatto e’ che questo bene o male e’ l’unico vero grande difetto di questo posto (a parte forse l’architettura orripilante e gli sprechi assurdi). Il resto e’ un flash, un trip, una continua cascata di stimoli e di cose nuove che ti scorrono accanto.

Come l’Italia gente, come l’Italia: un posto senza difetti non puo’ avere pregi. Noi siamo l’eccellenza e siamo la feccia, allo stesso tempo. Loro sono come noi. Solo all’opposto, che alla fine e’ uguale.

Anzi, forse un po’ meglio. Qui non c’e’ (quasi) traccia di interisti.

Annunci

7 risposte a “(Non) tiriamo le somme

  1. Akanishi au Québec giovedì 31 dicembre 2009 alle 2:09 pm

    sta’ in campana, troverai anche gli interisti.

    quanto alla fila per un ristorante… boh. Loro hanno sempre la fissa della “recommendation”. se una cosa (o una persona) non è raccomandata, non la considerano. a parte il Tocu, ovviamente.

  2. Akanishi au Québec giovedì 31 dicembre 2009 alle 2:11 pm

    devo fare anch’io quella del foglio excel.

  3. Matteo giovedì 31 dicembre 2009 alle 3:37 pm

    Buon Fine e buon prinzipio caro!
    ^_^

  4. Hakata giovedì 31 dicembre 2009 alle 6:16 pm

    Un interista in Giappone? Eccomi qua. Solo che non abito a Tokyo. Ma conosco un milanista sfegatato che ci abita. Se vuoi te lo presento.

  5. Tonari giovedì 31 dicembre 2009 alle 6:52 pm

    Cavalca Albino. Cavalca tutto ciò e giralo a tuo vantaggio.

    Buon anno!

  6. kamamuri domenica 10 gennaio 2010 alle 9:06 pm

    A proposito di pregi e difetti: nel fil “il tezo uomo” di Orson Wells il protagonista dice (grossomodo): “l’italia fra le guerre dei Medici ha prodotto il rinascimento e gli svizzeri in tre secoli di pace cosa hanno fatto? L’orologio a cucù”.

  7. Alessandro sabato 20 febbraio 2010 alle 6:10 pm

    Come non darti ragione al 100%.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: