Alle porte di Tannhäuser

mondoalbino sbarca a Hong Kong

Unfuckable

Stamattina ho visto una figa da panico, con un cappottino corto a delineare un vitino di vespa e due occhi da cerbiatta. Peccato camminasse come un terzino. Cioe’, come se Naomi Campbell salisse in passerella e sfilasse con la camminata di Bruno Conti. Disappointment.

E disappointment anche per il fatto che non importa se hanno la camminata da terzino o da modella: il risultato non e’ che cambi. Certe giappine sono proprio inavvicinabili, specialmente in pubblico. Ma non solo. Non so se avete mai letto o vi siate mai informati su certe statistiche, ma pare che i giapponesi siano una tra le popolazioni al mondo che fa meno sesso. Non si capisce come mai, visto che qua tutto ruota intorno al sesso.

Alcuni diranno che e’ perche’ sono timidi, imbranati, repressi, o magari perche’ ragionano in maniera settoriale per cui ci danno dentro solo quando e’ il momento, ovvero all’universita’, e poi una volta fatte le loro esperienze pensano ad altro (azienda, casa, famiglia). Insomma, le solite spiegazioni sociologiche e anche un po’ pippone.

Mah. Secondo me invece non e’ per quello. E’ che le giappine di norma sono orribili o strafighe, con relativamente poche gradazioni di grigio. E’ forse questo che manca: il grigio (lo stesso grigio che abbonda nei palazzoni, per una beffa del destino). Mi riferisco alla tipa normale, tranquilla, magari non bellissima ma interessante, magari cui perdoni la coscia generosa perche’ è brillante e ha carattere. Qua invece le donne sono mediamente delle mummie, quindi non e’ che puoi perdonare. Ma non e’ questo il punto.

Secondo me la mancanza di toni di grigio e’ il problema fondamentale. Qua o incontri tipe alte uno e quaranta con la gamba corta e storta e i denti posizionati in maniera linearmente, algebricamente e vettorialmente indipendente, oppure incroci non so, tipe col fisico di Michelle Hunziker e il faccino di Lucy Liu (che non è giappa ma rende l’idea). Tipe che ti fanno alzare gli occhi al cielo e bestemmiare anche se non sei veneto, o toscano.

Ecco, secondo me e’ questo il motivo per cui qui si ciula poco: meta’ delle donne e’ unfuckable, mentre per l’altra meta’ sei unfuckable tu.

Annunci

11 risposte a “Unfuckable

  1. Tonari venerdì 19 novembre 2010 alle 12:51 pm

    Non concordo.
    Di tipe normali né strafighe né cessi ne é piena la mia ricordoteca.

  2. Akanishi au Québec venerdì 19 novembre 2010 alle 3:00 pm

    naah. Ce ne sono di carine, di passabili, di medie, di inguardabili, e di inavvicinabili, come in tutto il mondo. Poi sì, ci sono pregi tipici (toniche, niente rughe) e difetti tipici (denti, gambe storte).

    Sta tutto nella tua percezione Albi, i toni di grigio ovvio che non li noti, perché si mimetizzano col cemento.

    O forse a forza di …guardare giappine sei diventato cieco al grigio.

  3. Akanishi au Québec venerdì 19 novembre 2010 alle 3:09 pm

    E comunque i giappi non fanno sesso perché hanno una cultura visuale. L’aspetto visivo ha la predominanza su tutto (compresa la musica, lo notavi tu stesso).

    Es. anche nel piatto le cose devono esser disposte in un certo ordine estetico. Le verdure senza macchie e difetti (mentre dovrebbe essere piu importante il gusto, no?)

    E così anche il sesso. preferiscono guardare e non toccare. Magari il giappo si guarda le foto delle liceali sul PC e la fidanzata non la considera nemmeno.

    E poi l’hai detto tu, se gli manca una variabile vanno fuori di testa. E in quelle cose lì per definizione il controllo assoluto non ce l’ha nessuno.

  4. Stila venerdì 19 novembre 2010 alle 4:17 pm

    Per la questione del poco sesso, ne hai mai parlato con dei giapponesi (maschi)? Io sarei curiosa di sentire cos’hanno da dire loro in proposito. Sempre che tu riesca a cavargli fuori un’opinione dalla bocca..

  5. paolo venerdì 19 novembre 2010 alle 5:41 pm

    riguardo “denti posizionati in maniera linearmente, algebricamente e vettorialmente indipendente, oppure incroci non so” io ho un’unica parola che rende davvero l’idea: “cremagliera”

  6. elisa martedì 23 novembre 2010 alle 9:35 pm

    fa strano che non ci siano toni del grigio…o non ce ne sono o forse non le noti tu…boh…in ogni caso lucy liu me la farei pure io…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: