Alle porte di Tannhäuser

mondoalbino sbarca a Hong Kong

Archivi giornalieri: mercoledì 1 dicembre 2010

Wikileaks in salsa di soja

E’ interessante vedere come in Giappone la questione Wikileaks non sia stata trattata ne’ dalla stampa, ne’ dalla televisione. Solo stamattina ho sentito al TG un accenno di cinque secondi cinque, en passant.

Non che non ce lo fossimo aspettato. Primo perche’ una notizia del genere potrebbe turbare la pace cosmica di questo grandissimo allevamento di bestiame a due zampe chiamato Giappone, dove la gente non deve pensare ma concentrarsi a lavorare e consumare.

Secondo, naturalmente, perche’ metti caso che si introduca il discorso e poi venga fuori un documento in cui si dice qualcosa di compromettente sul governo dell’isola nipponia. Inconcepibile: qua per la stampa tutti ci amano, tutti ci lodano, a parte l’asse del male assoluto formato da Cina, Corea del Nord e naturalmente dagli alieni di Vega.

Parlando con i locali (che ovviamente a sentire la cosa sono cascati dalle nuvole) mi sono sentito rispondere: “eh cosa vuoi, qua la stampa e la TV sono in mano ai politici, e’ ovvio che non dicano niente”.

Cioe’, ho capito, anzi in quanto Italiano ne so qualcosa di quando e’ tutto in mano ai politici… ma possibile che non ci sia una tv indipendente, un telegiornale, un quotidiano, un cazzo di sito internet?

E poi: stampa e tv sono tutte in mano alla politica… di governo? Cioe’, a ogni elezione passa tutto sotto il controllo del partito che ha vinto, come la RAI che cambia bandiera a ogni cambio di fronte? Oppure governo e opposizione fanno comunella? Ma poi, qui, l’opposizione… esiste?

****

(Semi)rettifica: Mi scrive Baffone che la notizia e’ stata data (vedi commento). A mia parziale discolpa devo dire che alle 19 non ero a casa, quindi non posso aver visto. Dall’altra parte, le mie indagini tra conoscenti, tv e vari siti non avevano dato frutto, percio’ ho concluso che non fosse stata data. Quindi… boh, evidentemente se n’era parlato. Mi fa specie pero’ scoprire che in Giappone esista un tipo di informazione “seria” nella tv di stato, mentre nelle altre tv, boh.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: