Alle porte di Tannhäuser

mondoalbino sbarca a Hong Kong

Scrutando l’Italia da lontano

Almanacco del giorno dopo
Oggi e’ Lunedi 13 dicembre. Il giorno di Santa Lucia, il piu’ corto che ci sia. Oggi il sole sorge alle 07:30 e tramonta alle 16:39, la Luna e’ in primo quarto alle 14:59, e domani cade il governo italiano. I giornali del PdL che starnazzano al tradimento sono piu’ tristi della gente che si mette la foto del figlio o della morosa come sfondo del cellulare. Fucking pathetic.

PD, se ci sei batti un colpo
Ho visto la manifestazione a Roma. Bersani mi fa morire, ogni volta che parla mi ricorda Crozza che fa la sua imitazione. “Ueh, non siam mica qui a smacchiare i giaguari eh!”
Bello soprattutto D’Alema con l’occhiale da sole e il baffo perfetto. Quando parla mi ricorda l’avvocato Agnelli, non so perche’. Mi chiedo: quando si ritirera’ verra’ sostituito da Briatore? Niente di stupefacente: in fondo l’Italia e’ un posto dove i cattolici moderati votano gente divorziata come Casini.

Riscaldamento globale
Cancun si e’ dimostrata un fallimento. Chiedere ai governi di tagliare le emissioni dall’alto, per legge, e’ impensabile, impossibile. Prima di poter tagliare le emissioni deve fallire il capitalismo e si deve aprire una nuova fase. Ma e’ un cane che si morde la coda: finche’ non arriva la catastrofe non fallira’ il capitalismo, e quindi tanto vale sedersi sulla riva del ghiacciaio e aspettare che si sciolga.
Ma non dite che nessuno l’aveva previsto: ora per esempio sappiamo come mai le ville ad Antigua di Berlusconi sono costruite sulla cima della collina e non in riva al mare.

Con la sfera di cristallo
Roma, scandalo Parentopoli. In aziende controllate dal comune di Roma sono state assunti migliaia di parenti, amici, mogli, mogli di amici, amanti, cugini fino alla quarta generazione, eccetera. Solita storia, ma non per nulla il termine nepotismo e’ stato coniato a Roma.
Fa sorridere Alemanno, il quale per mettere a tacere la stampa promette che i paraculati verranno licenziati a calci in culo. Quando hanno saputo la notizia, alle Iene hanno gia’ prenotato una puntata denigratoria nel palinsesto dell’anno prossimo.
Anzi, due puntate: una in cui lo sputtanano per non aver licenziato nessuno, e una in cui vanno alla ricerca di un italiano che non avesse capito che le sue parole servivano solo a far calare i riflettori e insabbiare.
Che poi anche in caso di licenziamento i paraculati farebbero ricorso, e l’avrebbero pure vinta.

Annunci

9 risposte a “Scrutando l’Italia da lontano

  1. Mannimarco lunedì 13 dicembre 2010 alle 7:52 pm

    Con tutto il rispetto ma, pur da NON elettore di Abberlusconi, devo dire che effettivamente mr Fini la figura da giuda saltafossi la fà tutta, poi non bestemmiamo: il grigiobaffino non c’azzecca niente con l’Avvocato.

  2. um lunedì 13 dicembre 2010 alle 11:07 pm

    Io non mi stupirei se non cadesse… mi aspetto qualche italianata che ci farà vergognare come al solito. Poi personalmente, sono convinto che la sopravvivenza o meno del governo di B.S. sia irrilevante… l’italia è una repubblica delle banane oggi e lo sarà anche domani in ogni caso.
    Con un sottoinsieme qualsiasi di questo branco di clueless idiots non si può andare da nessuna parte (credo che anche decidere *dove* andare sia impossibile…).

  3. formichina martedì 14 dicembre 2010 alle 1:01 am

    Dici che domani il governo cade e che tornando in Italia a Natale ci saremo liberati del nano? Lo credevo anch’io, ma dopo le ultime mosse di Fini ne dubito…

  4. goguz88 martedì 14 dicembre 2010 alle 1:46 am

    ciao, purtroppo penso proprio che ancora una volta il Berlusca risulterà vincente, perchè lì in parlamento tutti sono comprabili… veramente tutti.
    hai saputo di Scilipoti?

    è dell’Italia dei Valori, un partito che ha speso tantissime energie contro il Berlu.. e lui ha fatto dietrofront.

    se li compra tutti, e non c’è speranza, se non la morte. 😦

  5. Ory martedì 14 dicembre 2010 alle 7:56 am

    per goguz88
    come detto da B. hanno già tentato di metterlo fuori gioco mandandogli mi(g)norenni & co.:
    poteva funzionare se al posto dello sputtanamento avessero puntato sull’overdose da viagra!

  6. Marco martedì 14 dicembre 2010 alle 9:12 am

    scusa goguz88, ma se il tono della conversazione deve scadere nell’augurare la morte all’avversario politico, dove si vuole arrivare se non al dar ragione allo stesso Berlusconi quando piange perché tutti gli vogliono male?
    ma soprattutto, anche se gli auguri dovessero andare a buon fine, cosa resterebbe dopo il funerale? forse una banda di persone festanti, ma pur sempre senza un’idea politica?
    shame on you! and shame on tutte quelle persone che fanno della politica un coro da stadio antisportivo.

  7. elisa mercoledì 15 dicembre 2010 alle 7:49 pm

    io ho scritto la letterina a babbo natale su questo argomento…se quel che ho scritto si avverà, istituiro’ una nuova festa nazionale! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: