Alle porte di Tannhäuser

mondoalbino sbarca a Hong Kong

Negazionisti

Non so se sapete che in USA, ma anche in Canada, ci sono i negazionisti climatici, che poi sono piu’ o meno gli stessi che negano anche l’evoluzionismo (qui poi ci sarebbe da restare allibiti nel vedere quanti in US effettivamente negano Darwin, ma questo e’ l’argomento di un altro, ipotetico post) e gli stessi che votavano Bush, e gli stessi che sono a favore della guerra-che-porta-la-democrazia. E gli stessi, naturalmente, che su una mappa del mondo confonderebbero la Corea con la Nuova Zelanda. Avete presente? Se non avete presente leggete su internet, tipo per esempio qui. Insomma, spegnete per un attimo il Grande Fratello che avete acceso in sottofondo sul Cinque e informatevi un po’, cribbio!

Personalmente la prima volta che mi sono trovato di fronte a un negazionista climatico sono rimasto quasi scioccato, perche’ tutto credevo tranne che si potesse negare una cosa ovvia quale l’inquinamento. Io poi che sono cresciuto di estati fatte di Jesolo e mucillagine, insomma, credevo fosse abbastanza ovvio. Invece no, in America dove prendono le previsioni dalla bibbia, come canta Bersani… beh, c’e’ chi nega. Appunto, i negazionisti.

Un negazionista era il mio vecchio direttore canadese, in Australia, il quale una sera di fronte a un bicchiere di whisky ha iniziato a straparlare dicendo che l’uomo e’ piccolo e impotente di fronte alla natura, che tutto il CO2 che pompiamo nell’atmosfera non e’ nulla in confronto ai vulcani che eruttano, per cui dovremmo fregarcene e continuare a bruciar petrolio perche’ tanto il CO2 che produciamo non ha alcun impatto rilevante nel bilancio totale del pianeta.Vabbe’, all’epoca avevo anche lasciato perdere, in fondo il tipo coi suoi 60 e rotti anni il suo danno l’aveva ormai fatto, e poi era il mio direttore quindi era meglio tacere per evitare di fare danni ulteriori (tipo, alla mia carriera).

Certo che pero’ una cosa cosi’ non l’avevo mai vista… e si’ che pensavo di averle viste tutte: stamattina ho letto su Discovery news un articolo di una negazionista… della raccolta differenziata! Ecco il link: http://news.discovery.com/tech/is-recycling-worth-it.html

Io… non so cosa dire. Sul serio. Poi dicono che noi italiani siamo cazzoni, e danno dei pazzi ai giapponesi. Posso dire la mia…? Io credo di non compiere un peccato poi grave, se dico che certi negazionisti dovrebbero essere trattati come gli stupratori, come i pedofili e gli assassini. Questa gente, sul serio, sta mettendo in pericolo il genere umano. E non si parla di una, due vittime, ma di miliardi.

Annunci

7 risposte a “Negazionisti

  1. Fabiusli martedì 28 dicembre 2010 alle 5:53 pm

    Premetto che sono assolutamente d’accordo con te. Vorrei quindi sottoporti un post di un blog che mi hanno passato qualche tempo fa e che mi ha un po’ messo in crisi. Tu che ne dici?

    http://www.wolfstep.cc/2010/02/la-buffonata-del-riscaldamento-globale_9903.html

  2. Akanishi a Udin mercoledì 29 dicembre 2010 alle 3:42 am

    Quelli che sostengono che il riscaldamento globale è una bufala generalmente non sono climatologi, e insistono molto sul fatto che gli scienziati sarebbero pagati per tirare certe conclusioni. Questo a me non pare un argomento, anche perché di interessi nel verso contrario ce ne sono almeno altrettanti.

    I climatologi negazionisti si contano invece sulle dita di una mano.

    Guarda caso, i negazionisti sono invece molto spesso opinionisti liberisti e conservatori fanatici, sostenitori del “consumate quanto volete” con ben radicate idee. Alla fine è un tifo calcistico anche quello, sulla pelle del pianeta però.

  3. kamamuri giovedì 30 dicembre 2010 alle 12:44 am

    Ad un corso durante la scuola di specialità un eminente geologo universitario, ci ha detto e dimostrato, dati alla mano, che non è affatto stabilita uuna connessione sicura fra riscaldamento e immisioni antropiche di CO2. Ovviamente, il tipo non ha fatto discorsi negazionisti. Ha solo detto che la prova chiara, scientifica non c’è. Penso che su questo sottile distinguo si basino i negazionisti per affermare le loro idee. Dal mio punto di vista, cmq quello che trovo interessante è che chi dice che si può continuare così non sembra minimamente tenere conto di altri fattori tipo che il petrolio non è infinito e che i problemi ambientali a causa dell’inquinamento esistono e sono comprovati. Quindi adoperarsi per un impatto minore, per risparmiare e in futuro sostituire il petrolio e altre risorse non rinnovabili è semplicemente fondamentale. A prescindere che il riscaldamento globale esista o meno.

    • albino giovedì 30 dicembre 2010 alle 10:43 am

      Infatti… concordo che non ci siano prove, ma… ne abbiamo bisogno? Se ci fosse anche solo l’1% di possibilita’ di venire estirpati dal pianeta a causa dell’auto che abbiamo in garage… vale la pena di rischiare?
      L’argomentazione dei negazionisti naturalmente e’ finalizzata a dire che il mondo va bene cosi’ com’e’. In Australia un ingegnere che lavorava con me usava dire “fuck the environment, it’ll be completely fucked up when I’ll be dead anyway”. Intelligentissimo questo, contando che ha due figli piccoli poi.
      Pazzesco.

    • Akanishi a Udin lunedì 3 gennaio 2011 alle 7:00 am

      A me non convince molto questa posizione di “ambientalismo difensivo”… del tipo, “diamoci una calmata che va sempre bene”. E’ facile tacciarlo di ideologismo e apriorismo. Inoltre una cosa è “inquinamento” una cosa è “distruzione/consumo dell’habitat” e un’altra è “riduzione dei gas serra”. Darsi una calmata costa, e ognuno di questi aspetti richiede costi e interventi diversi.

      comunque il tuo ingegnere è mona: i vulcani eruttano molta meno CO2 del traffico aereo, un ordine di grandezza o due in meno. parlando di eruzioni potenti come quella dell’Ejafjallayokull

  4. elisa lunedì 3 gennaio 2011 alle 6:03 am

    io non sono nessuno per poter giudicare ma credo che quello che l’uomo combina in qualche maniera abbia il suo impatto ambientale…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: