Alle porte di Tannhäuser

mondoalbino sbarca a Hong Kong

Puerto Escondido

A volte capita di fare un sogno bellissimo, svegliarsi e voler tornare indietro. Di quei sogni in cui tutto e’ perfetto, e si e’ sempre felici, e si ha vicino una persona speciale. Di quelli che la vita e’ un’avventura, come in un film. Di quelli che non vuoi lasciare nemmeno quando ormai la sveglia ti ha riportato nell’aldiqua. E invece non ti resta che infilarti nel tuo solito vestito e nel tuo solito treno, e sederti alla solita scrivania aspettando la fine della giornata. Again, and again, and f*ing again.

Eppure basterebbe cosi’ poco. Poco per modo di dire: diciamo un milione di dollari (750mila euro, suppergiu’) e si vive di rendita. Garantito. Non in Italia, certo che no. Ma un milione di dollari in Australia ti frutta sui 2600 euro al mese d’interesse, solo lasciandoli in banca. Certo, ci devi pagare sopra qualcosa di tasse, diciamo che porti a casa 2000 euro, a spanne. E buttali via!
Ok, dici, questo e’ l’interesse di oggi: chi lo sa se durera’ in eterno. Allora facciamo cosi’, ti compri tre appartamenti da 250mila euro che ti fruttano in media sempre sui 2000 euro e rotti, al netto di tasse e dell’agenzia che si occupa di tutto al posto tuo.

Tu intanto te ne stai spaparanzato al sole a Puerto Escondido, gestisci un piccolo bar sulla spiaggia per i turisti, alla sera fai il piacione con le tipe, e magari scrivi un romanzo, o studi archeologia, o pianifichi un viaggio, una Camel Trophy, che ne so. Ogni tanto prendi un volo e torni in Italia per dedicare del tempo vero ai tuoi affetti (e gia’ che ci sei, a far scorta di biscotti del Mulino Bianco).

E tutto questo perche’ a volte ti svegli da un sogno bellissimo, e non potendo tornarci non ti resta che sognare ad occhi aperti.

P.S.1: Sogni ad occhi aperti a spese del tuo datore di lavoro, naturalmente.

P.S.2: Quanta gente conoscete che ha 750mila euro disponibilii, ora, e invece di vivere bene fa una vita di merda? Io ne conosco ben piu’ d’uno.

P.S.3: Poi naturalmente i sogni ad occhi aperti c’e’ chi li sogna e li mette nel cassetto, e chi invece ci pensa, e vuoi mai che un giorno, chi lo sa, ci si vedra’ per un cocktail a Puerto Escondido?

Annunci

11 risposte a “Puerto Escondido

  1. Fabiusli martedì 18 gennaio 2011 alle 4:38 pm

    “Quanta gente conoscete che ha 750mila euro disponibilii, ora, e invece di vivere bene fa una vita di merda?”.

    Leggendo “Adesso basta”, il libro sul downshifting di Simone Perotti, mi sono ritrovato a fare un po’ di conti e in effetti spesso non siamo consapevoli di quale sia il valore reale del nostro patrimonio e di come sarebbe possibile, una volta monetizzato, occuparlo meglio, in una soluzione simile a quella che tu prospetti in questo post.

    Dalla vendita della casa di proprietà, dell’auto, dalla liquidazione e dai risparmi accumulati magari non riuscirei a vivere completamente di rendita, ma avrei abbastanza per garantirmi un tot fisso al mese (diciamo pari a un part-time) e fare giornata ciò che mi piace (scrivere, per esempio).

    Ma è così semplice che probabilmente non lo farò mai. :-S

  2. elisa martedì 18 gennaio 2011 alle 5:44 pm

    spesso sogno ad occhi aperti per andarmene da questa realtà che non mi piace…un po’ per varie cose…diciamo che principalmente odio il freddo per cui solitamente sogno di vivere dove c’è una temperatura costante che oscilla dai 25 ai 30 gradi tutto l’anno, dove non ci sia confusione e vecchiacci ricchi bavosi per la figa giovane…magari un giorno chissà…in questo momento pero’ sto sognando un cocktail il blueberry night…ne berrei un secchio…

  3. elisa martedì 18 gennaio 2011 alle 5:45 pm

    ah quello degll’investimento sugli appartamenti è sicuro, in tanti (chi puo’ ) sfrutta sta soluzione…non conosco molte persone che abbiano 750mila euro, forse solo un paio…

  4. Stila martedì 18 gennaio 2011 alle 6:35 pm

    Io sono la regina dei sogni ad occhi aperti, vago con la mente ore e ore e ore…l’importante poi è cercare anche di realizzarli, nel possibile.
    Dai, fra qualche anno ci si fa un cocktail insieme a Puerto Escondido..forse 😉 (più probabile che ti offra una birra in un’izakaya l’anno prossimo!)

  5. Enrico martedì 18 gennaio 2011 alle 8:17 pm

    Questa ve la devo raccontare! Un mese fa vado in banca (Australia) per una banale operazione allo sportello e la tipa alla conclusione della stessa mi chiede:”allora Mr. Enrico, posso fare dell’altro per lei? E’ soddisfatto del ns servizio?” ed io da puro italiano le rispondo:” Beh, non ho mai avuto problemi ad operare con voi, ma se proprio mi vuole fare un favore…. mi può alzare gli interessi nel conto a risparmio… (ndr saldo di pochissime decine di migliaia di dollari). Beh, la tipa mi risponde: “Mr Enrico, mi faccia vedere….OK attualmente lei ha un 5% e glielo alzo al 5.85% fino a fine marzo 2011. Le va bene?” ….immaginate cosa le abbia risposto!!! ed ho aggiunto anche un imbarazzato “thank you”. Quindi per i calcoli sugli interessi di quel milioncino…. W l’Australia! Rovescio della medaglia….recentemente ho anche chiesto un mutuetto (anzi mutuKILO) per comprare casa…..interessi al 7.85%!!!!! Massì, vale sempre il detto: “Schei e paura…..? Mai vùdi!!!!

  6. kamamuri mercoledì 19 gennaio 2011 alle 1:15 am

    Quindi… stai dicendo che ti smazzi i giappi, le trasferte, gli indiani coi loro baffoni e i loro pettini ecc. ecc. perchè vuoi arrivae a mettere via 750 mila euri? Se fosse così sei veramente veneto dentro, fuori e in mezzo…

  7. Akanishi au Québec mercoledì 19 gennaio 2011 alle 2:57 am

    Morirete tutti, altro che sogni.

    L’Australia è come la Norvegia e il Canada: poca gente, ordine, tante materie prime. Se la spassano perché riforniscono Cina e India e Sudest nella loro crescita folle fatta a spese nostre. Non può essere così dappertutto, e un giorno tutto questo sarà storia.

    Mentre voi sognate, in Italia c’è un industriale che impone le sue condizioni agli operai della sua azienda, “o così o vado da un’altra parte”. Più straordinari in cambio di più paga, la chiamano produttività.

    Sapete cosa c’è, ci sarebbe da mangiare per tutti ma senza aver bisogno di lavorare tutti. Prova ne sia che c’è gente che può vivere di rendita o almeno immaginare un modo per farlo.

    Però, qualcuno si deve fare un mazzo tanto, e ringraziando anche. Mah.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: