Alle porte di Tannhäuser

mondoalbino sbarca a Hong Kong

Due pensierini

Pensierino uno.
Stavo dando un’occhiata alle opzioni abitative che mi aspettano a Sydney. Avevo dimenticato il gusto per il vecchio e l’orrido tipicamente australiano, tipo le moquette ammuffite o le cucine di vent’anni fa, o le finestre con vista sul muro di mattoni della casa a fianco. Il tutto allo stesso prezzo del nuovo: praticamente l’opposto del Giappone (vedi al punto 5). Comunque sia, rispetto a Tokyo c’e’ carenza estrema di trasporto pubblico, le distanze sono diverse (appena fuori dal centro c’e’ la morte sociale, di sicuro, come nel resto d’Australia) e bisogna stare attenti perche’ corre voce ci siano alcune zone malfamate (e lo dice uno che vive a Gotanda). I prezzi sono piu’ alti a Sydney, naturalmente, ma questo e’ anche legato agli stipendi. Per la cronaca, uno stronzissimo due camere da letto di 55mq a quindici minuti di treno dal centro city viene 600 dollari, che al cambio attuale sarebbero sui 450 euro. La settimana, naturalmente.

Ecco alcuni esempi: questo e questo. (per calcolare l’affitto mensile dovete prendere quello settimanale e moltiplicarlo per 4,3. Al cambio attuale per avere gli euro dovete dividere per 0,74, nda)

Pensierino due.
Leggendo le ultime su don Seppia. Il papa fa la benedizione, e vabbe’. Il cardinale dice che in curia non ne sapevano niente, e vabbe’. Ma le frasi sataniste, le bestemmie, gli atti sessuali… cioe’, io mi chiedo: almeno una bella scomunica, un atto vecchio stile come si faceva una volta, no? No: scomunicano Milingo, perche’ si e’ sposato, mentre il Seppia… sospeso?!? Cioe’, la chiesa e’ passata dal condannare al rogo senza tanti complimenti, al lavarsene le mani di fronte ai mostri. Una via di mezzo, no? Due parole di condanna sarebbero un atto dovuto, dai, capisco tutto ma in fondo siamo di fronte a un pervertito seriale. Sfido io che la gente si incazza: almeno un piccolo, misero anatema contro quel porco schifoso come minimo ce lo si aspetterebbe. Tipo quelli che fanno contro le coppie gay o il testamento biologico, per dire.

Advertisements

12 risposte a “Due pensierini

  1. elisa lunedì 23 maggio 2011 alle 4:51 pm

    albi qui è cosi, e fa schifo…sempre di piu’…nonostante prove lampanti, si tende a minimizzare…pero’ se capitava a te o a mio moroso o uno come noi, sicuramente eravate tutti già con l’ergastolo senza tanti merletti…anche sulle iene poco tempo fa, hanno fatto un servizio su un prete indagato di molestie sessuali su bambini, l’unico prete che voleva sapere la verità e non testimoniare il falso come gli era stato imposto dalla sua chiesa, lo hanno allontanato…cioè l unica persona onesta è stata allontanata e non poteva piu’ fare messa…mentre il vecchio porco schifoso continuava la sua vita…e poi mi dicono della chiesa? li darei tutti al rogo…e non parliamo del papa che non lo soffro…

  2. Markus lunedì 23 maggio 2011 alle 5:22 pm

    La seconda scelta è davvero una bella casa, certo è un pò altino l’affitto però ci vale!!!Per il secondo pensiero, non mi meraviglio di quello che è successo, che succede e che succederà in Italia, andremo sempre a peggiorare…una sola parola : schifo!!!

  3. um lunedì 23 maggio 2011 alle 6:00 pm

    Punto 1: Tariffe da metropoli americana…non pensavo.
    Punto 2: Mi pare che anche Milingo inizialmente fosse stato sospeso, in attesa di verificare cosa avesse fatto (lol) con la conturbante asiatica.
    Comunque sì, considerando quello che è successo negli ultimi anni, ormai la procedura burocratica per la scomunica immediata dovrebbe essere stata definita, evidentemente non c’è proprio la volontà di procedere in tal senso.

  4. Liven lunedì 23 maggio 2011 alle 8:59 pm

    Pensierino numero uno: non mi lamenterò mai più degli affitti del lago ( anche se in rapporto ad uno stipendio italiano rimangono da follia;-)
    Pensierino due: che dirti albino!? Hai ragione! Tutto sotto silenzio…Ma quale silenzio porca zoccola!!! Questi li farei urlare sotto le torture degli antichi castelli (e ci metto la mano sul fuoco che qualche attrezzino della Santa Inquisizione ce l’hanno ancora in cantina in Vaticano!!!) magari appessi via per gli amenicoli al soffitto…perchè non c’è veramente nulla di peggio che toccare un bambino!

  5. Akanishi au Québec lunedì 23 maggio 2011 alle 10:20 pm

    Ostrega che prezzi. Credevo che a Tokyo battessero tutti i record, com’è sta storia che invece in un Paese spopolato e remoto si paga così tanto di affitto? qua con quelle cifre ti ci paghi un appartamento grande in downtown!

  6. Stefano lunedì 23 maggio 2011 alle 11:22 pm

    Ci vorrebbe proprio un bel post su Sydney.

    Io stavo cercando qualcosa per l’anno prossimo e Coogee mi sembrava un buon compromesso tra prezzo, vivibilita’ e trasporto.

  7. gracekellykitchen11 martedì 24 maggio 2011 alle 5:58 am

    I prezzi delle locazioni sono davvero imbarazzanti… io ho sempre creduto che data l’abbondanza di spazio non esistesse il caro affitti in Australia… Ma evidentemente ho sbagliato.

    Per quanto riguarda il punto 2:
    secondo me il vaticano non riesce a prendere una posizione netta e tranciante perchè è del tutto impreparato a gestire questo tipo di scandali che minano alla base il rapporto tra sacerdoti e comunità. E’ un po’ come la storiella dell’uomo che cade dal 40° piano e che continua a ripetersi “fin qui tutto bene, perché quello che conta non è tanto la caduta ma l’atterraggio”.
    Cmq io sarei per la scomunica istantanea latae sententiae… Se la danno ai medici non obiettori, non vedo perchè Don Seppia debba scamparsela.

  8. Iridium martedì 24 maggio 2011 alle 7:57 am

    1) gran ladroni, però se lo stipendio è “ampio” sopporta..

    2) prego che qualche mitomane dotato di un fucile Barrett ne faccia buon uso. Se aspetti che il papa ammetta di avere panni sporchi in casa, campa cavallo..

  9. forzalube martedì 24 maggio 2011 alle 9:21 am

    I prezzi mi sembrano altissimi. Ma lo stipendio quant’è? 8000 euro al mese?

  10. asdf domenica 29 maggio 2011 alle 1:16 am

    Più che 8000euro al mese, penso che a pagarlo ci pensi la carta di credito aziendale.
    Albino è un senior engineer nel campo ferroviario, si è formato in Giappone, la miglior scuola al mondo e nel mondo del lavoro una figura come la sua costa cara. Penso che Albino non abbia preso al volo la prima offerta che gli sia capitata, ma ne abbia valutate svariate, l’alloggio pagato credo si sia solo uno dei benefit che ha ottenuto, almeno che non abbia accettato un trattamento a forfait.
    Questa è la mia considerazione.
    Albino se vorrà ci darà delucidazioni in merito.

    • albino domenica 29 maggio 2011 alle 9:32 am

      Assolutamente no. L’alloggio pagato lo hanno gli expatriates (per dire, quelli che vengono assunti “in loco” e poi mandati all’estero). Se ti assume un’azienda giapponese e tu sei italiano, anche se sei senior hai contratto locale… puoi contrattare su bonus e stipendio, ma non te lo danno l’appartamento!
      E cosi’ pure in Australia… non lo diedero neppure al mio ex super-direttore canadese, figurarsi a me!

      Ricordo i contratti che ci offrivano per andare a Dubai due o tre anni fa: Ottomila euro esentasse + macchina + due voli x andare a casa (Venezia, nel mio caso) pagati all’anno, 25 o 30 giorni di ferie pagate, OPPURE stesso pacchetto ma seimila euro netti + appartamento ammobiliato compreso. Vabbe’, ma era Dubai.

      In Australia mi pagano 1 mese di appartamento ammobiliato (fighissimo tra l’altro, in centro) + macchina a noleggio x un mese + agenzia di trasloco (figata, vengono a casa mia a farmi gli scatoloni e a smontarmi i mobili, io quel giorno vado a farmi un giro, torno a casa e trovo la casa vuota!), + volo business class sola andata per Sydney. Ma purtroppo casa e macchina dopo me le devo pagare… ^^;

      • albino domenica 29 maggio 2011 alle 9:37 am

        Bisogna comunque fare un distinguo tra contratto a tempo determinato e assunzione in pianta stabile. Logico che se mi faccio assumere per un contratto di una singola linea ferroviaria o una metro (es: project engineer della linea rossa della metro di Dubai, per dire, come da esempio sopra), in quel caso il contratto e’ a progetto, dura tipo 4-5 anni, e per quella durata posso farmi pagare vitto e alloggio. Conosco gente che lo fa, saltella di progetto in progetto, gira il mondo e prende una valanga di soldi… solo che cosi’ farsi una famiglia diventa un po’ complicato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: