Alle porte di Tannhäuser

mondoalbino sbarca a Hong Kong

Con la sfera di cristallo

So che alcuni stanno aspettando un commento sulle recenti elezioni comunali. Il mio pensiero si riduce a un semplice punto: Berlusconi ha perso, le promesse al vento non funzionano piu’, lo spauracchio del comunismo non spaventa piu’, il controllo dei media fa acqua da quando la rete ha preso piede.

A Milano ha vinto Pisapia, un candidato equilibrato, mi piace. Speriamo faccia bene, perche’ Milano al momento e’ abbastanza inguardabile. Mi piacerebbe chiudesse il centro alle auto, sarebbe una bella cosa. Con le due nuove linee di metro firmate dalla Moratti, e magari buttando su una bella rete di bus, tram e people mover, nel giro di due mandati si potrebbe avere una citta’ totalmente car-free, come il centro di Tokyo dove vedi girare quasi solo taxi. Lo so, sto sognando ad occhi aperti (ma che volete farci, lavoro nel ferroviario…).

A Napoli invece ha vinto la rottura con il passato. De Magistris si poneva come uno che non scende a patti con la camorra e coi poteri consolidati: sono contento che i napoletani l’abbiano scelto. Auguro a De Magistris di riuscire a fare la raccolta differenziata, sarebbe una bella cosa per la citta’. Speriamo bene.

Previsioni per il futuro? Se il referendum non raggiunge il quorum (e non lo raggiunge, secondo me) il governo usera’ quel risultato per dire che la sinistra e’ ancora minoranza nel paese, e non cadra’ il governo. Se passa il referendum e viene cancellato il legittimo impedimento, allora cade il governo, Berlusconi fugge ad Antigua, Montezemolo scende in politica col terzo polo, la sinistra vince le elezioni, Bersani diventa premier, il PdL scompare, e il terzo polo diventa il nuovo centrodestra del paese.

Ma il referendum non passera’, poco ma sicuro. Se il quorum arriva al 40% e’ tanto.

Annunci

25 risposte a “Con la sfera di cristallo

  1. Luca Francesca martedì 31 maggio 2011 alle 3:01 pm

    Purtroppo non posso che concordare con te sul referendum.
    Ma è comunque una vittoria milano-napoli!

  2. rob martedì 31 maggio 2011 alle 4:42 pm

    ‘montezemolo scende a capri e marchionne vende la ferrari agli sceicchi …'(cit)

  3. rob martedì 31 maggio 2011 alle 4:58 pm

    comunque sono un po’ meno scettico sul raggiungimento del quorum per un semplice fatto: il referendum non sara’ contro berlusconi o contro il Nuke sara’ contro (QUASI)tutta la classa politica che sta’ portando l’italia allo sfacelo

  4. 7eo martedì 31 maggio 2011 alle 5:29 pm

    un sondaggio fatto sul tg la7 di Mentana afferma che circa l’80% degli italiani sa del referendum e di questi il 40% afferma di votare sicuramente mentre gli altri hanno intenzione di andare. Dai speriamo in bene!

  5. miss suisse martedì 31 maggio 2011 alle 5:39 pm

    speriamo nel quorum, e da milanese spero anch’io in una città con meno traffico, più mezzi e più piste ciclabili, pedibus, servizi, ocassioni di incontro, una cittá che si riprenda i supi spazi e i suoi diritti che la Moratti aveva soffocato e ingrifito ancor di più! Io ci credo, ci voglio credere, intanto le persone, la musica, l’entusiasmo è tornato nelle piazze…ed era tantissimo che non accadeva!! Grande Milano!:-) E sperèm…

  6. um martedì 31 maggio 2011 alle 6:11 pm

    Felice anch’io per i milanesi e molto curioso di vedere cosa farà De Magistris (lì hanno vinto ancora le promesse, sarà dura risolvere i problemi di napoli…).

    Bersani premier? Oddio, spero in qualcuno più lucido e che possa definirsi un “tecnico” almeno in qualche ambito. A me l’approccio pragmatico Chiamparino non dispiaceva per esempio.

  7. gracekellykitchen11 martedì 31 maggio 2011 alle 6:43 pm

    Io spero che tu ti stia sbagliando sul referendum, per il resto della tua analisi concordo, anche se secondo me a Napoli ci vorrebbe un miracolo di quelli veri e non so fino a che punto De Magistris abbia le capacità per risolvere tutti i problemi di quella città.

    Su Milano, (che conosco benissimo) sono già più ottimista 🙂

  8. S martedì 31 maggio 2011 alle 8:12 pm

    hai ragione su tutta la linea

    w pisapia!

    io abito vicino a milano, il candidato PD era in ballottaggio con la Lega Nord (dico, la LEGA, L E G A ), avevo veramente paura che l’elettorato di destra si sarebbe riversato a votare Lega… invece se ne sono semplicemente stati a casa! e il candidato PD ha vinto! YAY!!

  9. elisa martedì 31 maggio 2011 alle 8:20 pm

    beh si vede che la gente si è stufata di sentir cazzate senza vedere i fatti…auguri con le scoasse a napoli…ad ogni modo in qualche maniera vedrai che il quorum non si raggiungerà, faran in maniera di non raggiungerlo…

  10. Atestaingiù martedì 31 maggio 2011 alle 9:10 pm

    Non passa, ma pure se passa mi sa che sei stato un po’ troppo ottimista..

  11. The Witch Of Oz martedì 31 maggio 2011 alle 11:10 pm

    felicissima! sono felicissima! ieri abbiamo festeggiato e si sentivano per le strade della città gente felice, tutti amici, tutti contenti! gente che ti salutava! gente che ti diceva:” abbiamo vinto! siamo liberi!” gente che si congratulava e chiedeva dignità e rispetto!
    con la speranza che de magistris ci salvi dallo schifo che sta diventando questa città. con la speranza che faccia tornare il turismo e le navi da crociera.. perché per l’errore di pochi, paghiamo sempre tutti! nei giorni scorsi tutti i negozi del centro sono rimasti chiusi per protesta e per solidarietà per il turista morto a napoli.
    speriamo NON che la raccolta differenziata si faccia albino, perché i bidoni per la raccolta ci sono. Ma speriamo che dopo averla fatta non mischino di nuovo tutta la spazzatura insieme negli stessi camion! sotto gli occhi allibiti di chi come me e tutto il mio vicinato, facciamo la raccolta differenziata da quando ci hanno messo i bidoni in città dai differenti colori, 7 anni fa, di chi come noi quando ancora non erano sotto casa, si faceva una passeggiata sul lungomare di 1,5km per andare a buttare il vetro, sperando sarebbe servito a qualcosa.
    speriamo che de magistris educhi la restante parte di napoli (un 20% credo) all’educazione civica e al vivere in una società civile.
    Eravamo tutti felici ieri, tutti uniti nel nome del cambiamento e della rivoluzione, speriamo bene! siamo proprio stufi di essere presi per animali tutti quanti per gli errori di gente che infesta questa città, con cui non mangeremmo nemmeno nello stesso ristorante…

  12. John martedì 31 maggio 2011 alle 11:37 pm

    Una persona le cui opinioni si evolvono negli anni come le tue, signor Albino, ha indubbiamente un certo fascino. Da lurker di lunga data (vabbe’ sporadicamente mi sono anche manifestato) non posso che apprezzare i tuoi meditati cambiamenti, non tanto per il punto specifico a cui sei arrivato, ma perche’ te li sei davvero meditati tutti. All’inizio della mia carriera di lurker eri una persona francamente detestabile (piu’ che altro perche’ pienissimo di teissimo, come commento’ Andrea Pazienza su Paolo Conte), il cui interesse intrinsico derivava direttamente dalla suddetta detestabilita’. Ma nonostante il tuo blog sia popolato di commentatori dediti al culto del signor Albino (a parte un paio di storici bastian contrari, che non hanno perso occasione per mazzularti benevolmente), ti sei evoluto in maniera del tutto indipendente. (ora non ti so dire se tu al momento sia detestabile o meno, in fondo mica ti conosco, conosco solo il tuo avatar).
    Tutto questo e’ pregevole. Come un personaggio di un buon romanzo.
    (aspetto il giorno in cui ci lascerai tutti di stucco confessando che sei un geometra di Bisceglie, di anni 51, che non si e’ mai mosso da Bisceglie)
    Attendiamo altre delicate e meditate sorprese 🙂
    (solo una cosa, sei sicuro dell’Australia come scelta narrativa? o forse hai in mente una svolta introspettiva proustiana?)

    • Atestaingiù mercoledì 1 giugno 2011 alle 12:46 am

      “aspetto il giorno in cui ci lascerai tutti di stucco confessando che sei un geometra di Bisceglie, di anni 51, che non si e’ mai mosso da Bisceglie”

      Ahah, se lo facesse sarebbe un genio…

    • rob mercoledì 1 giugno 2011 alle 2:34 am

      veh che messaggio d’amore (lurkesco) albino fa percepire la tipica spocchia da
      ingegnere …ma con una voglia di andare oltre con un insight profondo da scrittore
      di spessore che lo rende affascinate

      politicamente invece lo trovo superficiale perchè crede ancora che ci siano politici
      buoni dai sani principi che sistemerano le cose (che sono ben piu’ stratificate e intricate ) in italia …ma come pretendere che uno abbia il polso dell’italia dall’estero? dal giappone poi?

  13. gracekellykitchen11 mercoledì 1 giugno 2011 alle 12:59 am

    51 anni di Bisceglie… è sicuramente una prospettiva molto interessante… 😉

  14. Daniele mercoledì 1 giugno 2011 alle 1:37 am

    Secondo me hai torto su due punti:
    -il referendum passerà: basti vedere il campione effettuato in Sardegna il 15-16 maggio, sono andati a votare quasi il 60%, in una regione in cui Internet non è molto diffuso. Inoltre, il 97% ha votato SI.
    -anche se il referendum passerà, il Governo non cadrà. Mr. B è una brutta bestia, non ammette mai la sconfitta, avrebbe avuto decine di occasioni per dimettersi e far cascare il governo, non lo ha mai fatto per orgoglio e tornaconto; in un modo o nell’altro riuscirà a farla franca comunque, anche senza il legittimo impedimento.

    Per il resto, sono felice dello smacco al centrodestra. Però, mi riservo di vedere cosa combineranno i nuovi sindaci, prima di mettermi a cantare per le strade…

    • rob mercoledì 1 giugno 2011 alle 2:21 am

      meglio che berlusconi non si dimetta ..ma voi credete che se si dimette
      andra’ tutto meglio? tipo il principe bacia il rospo e ci ritroviamo la bella principessa?
      come se non ci fossere ‘altri’ poteri a guidare il titanic italia…(indovinate
      chi la fa la politica economica per l’italia , fosse un blog piu’ politico/ecomico
      vi farei un elenco)

  15. Talon mercoledì 1 giugno 2011 alle 5:35 am

    in realtà pisapia ha già fatto un bel discorsetto per aprire le porte di milano a immigrati clandestini, fanatici islamici e via dicendo… se ne frega altamente della mobilità, deve far in modo di riempire milano di persone che voteranno a sinistra solo perchè hanno paura che la destra li rimpatri.
    Guarda che ha fatto a Roma Veltroni…

    • Akanishi au Québec mercoledì 1 giugno 2011 alle 9:28 am

      Tutti quanti aspettiamo il saccheggio di milano da parte degli estracomunitari islamici e dei centrisociali, e i graffiti sul duomo.
      Ma non sarà colpa di Pisapia se ciò accadrà: date la colpa al Berlusca.
      è lui che ha perso, come dice giustamente Albino.
      Se ci fosse stata una destra decente magari qualcuno di destra l’avrebbe [ancora] votata.

  16. Gianluca giovedì 2 giugno 2011 alle 2:54 am

    Intanto incassiamo l’ottimo risultato della Corte di Cassazione, che ha deciso che il referendum sul nucleare SI FARA’!

    Adesso, pensiamo tutti ad andare a votare, e spargete la voce!

    Gianluca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: