Alle porte di Tannhäuser

mondoalbino sbarca a Hong Kong

L’inizio del trasloco

Ora che sono tornato, finalmente un po’ di relax… ma anche no, visto che e’ ora di partire di nuovo. I miei prossimi giorni sono non gia’ fully booked, come si dice, completamente impegnati da mattina a sera. Durante il giorno devo preparare il trasloco, e quindi dividere le cose da spedire via nave da quelle che andranno via aerea, piu’ naturalmente le cose che vanno in valigia e andranno via con me. Fortuna che l’azienda in Australia mi paga il trasloco, altrimenti sarebbe stato un salasso mai visto.

In Australia mi porto praticamente tutto, dal letto alla TV (che non sono riuscito a vendere), tavolo, sedie, utensili da cucina, eccetera. Le uniche cose che lascio sono frigo, lavatrice e altri elettrodomestici che vanno a 110V, inutilizzabili in Australia dove c’e’ la rete e’ a 240.

Oltre a questo devo andare in comune a restituire la gaijin card, tanto per evitare che mi arrivino le tasse locali da pagare nei prossimi anni. Poi devo restituire la SIM card del telefonino a softbank, portare un tot di roba al lavasecco, eccetera, eccetera, eccetera, eccetera, eccetera.

La sera, invece, da qui al 25 sono fuori a farmi le ultime serate con gli amici, a cominciare da stasera. Un tour de force non da poco, ve l’assicuro…

Torno ai miei scatoloni, va’.

Advertisements

11 risposte a “L’inizio del trasloco

  1. arisio martedì 21 giugno 2011 alle 3:42 pm

    Tutta salute, aiuta la circolazione….

    A.

  2. elisa martedì 21 giugno 2011 alle 4:04 pm

    beh pensa che sudi e fai movimento senza dover andar in palestra…certo che il trasloco da una parte all’altra con tanto di mobile è tremendo, e fortuna si che te lo paga l’azienda…w l’australia!

  3. gracekellykitchen11 martedì 21 giugno 2011 alle 4:45 pm

    Odio preparare i traslochi… e non vorrei essere al tuo posto…

    Ma non va a 110 v anche il televisore?

  4. S martedì 21 giugno 2011 alle 5:16 pm

    iiiiiiiiiiiiiii che fico >..< e poi tutta salute ed esercizio 😀

  5. zazie martedì 21 giugno 2011 alle 5:47 pm

    LA gaijin card puoi riconsegnarla direttamente in aeroporto, cosi’ ti risparmi un viaggio al comune.

  6. Susanna tutta panna martedì 21 giugno 2011 alle 8:37 pm

    buon trasloco 😀 e buona ebbrezza molesta!

  7. Liven mercoledì 22 giugno 2011 alle 2:26 am

    Albino, anche se non sei un novellino dei traslochi, io faccio la voce della tua coscienza: sugli scatoloni scriviti i numeri ( con corrispondente tabella su quello che contengono, perché se ci scrivi cosa sono e i traslocatori sono un minimo svegli…Io ho salutato la mia collezione di Dylan Dog e la cosa ancora mi fa incazzare come una iena-.-) e…buon divertimento in queste ultime serate giapponesi, dacci dentro che i bei ricordi ce li si porta dietro tutta la vita 😉

  8. kagami mercoledì 22 giugno 2011 alle 5:15 am

    forse potevi regalare le cose a chi in questo momento ne ha più bisogno,e da quelle parti ce ne sono parecchie adesso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: