Alle porte di Tannhäuser

mondoalbino sbarca a Hong Kong

L’ultima serata all’HUB

Femminismo asessuante
Stamattina leggevo questo articolo. Penso che questo sia un classico esempio di femminismo esasperato e bacchettone, di quello un po’ acido e vendicativo, avete presente? Io trovo che questa immagine sia fresca, simpatica e innocente, e se devo essere sincero l’idea che mi viene e’ piu’ quella di una ragazza che sta uscendo con le amiche il sabato pomeriggio che quella di un’olgettina sul palo di palazzo Grazioli. Non ci vedo nulla di discriminatorio, nulla di sessuale.
Io capisco tutto, ma adesso in nome della parita’ dei sessi vediamo di non passare dai culi al vento delle veline all’asessuare le donne pur di non discriminarle. Voto 2 all’articolo, suggerisco alla giornalista di farsi una bella seduta terapeutica per scoprire i suoi traumi nascosti, o in alternativa una sana scopata per scaricare la tensione.

Siam pronti alla morte, l’Italia chiamo’
Ieri tanto per cambiare sono finito all’HUB di Shibuya con gli amici, per l’ultima grande serata a birrozze e cuba libre. Fantastici i giappi che ci hanno provato con le tipe sedute di fianco a noi, si sono stretti a coorte e poi le hanno accerchiate. Entrambe guardavano in basso mentre loro le incalzavano di domande. Poi naturalmente se ne sono andati con le pive nel sacco.

Le trombogiappine.
Nel frattempo noi si parlava della notizia del giorno, tipo del mio amico che ha deciso di smettere di tradire la morosa. L’ultima volta che siamo stati allo stesso hub aveva una lista di ben 12 trombogiappine 12, ma (dice) ha chiuso con tutte. Sono tre settimane che non esce dal seminato: resistera’? (secondo me, no). Grandissima quella di venticinque anni che il giorno uno gli aveva detto “voglio solo trombare”, il giorno due gli ha detto “ti amo”, e ieri sera dopo mesi in cui lui se l’era data a gambe gli ha scritto (in diretta) “you are not that into me, are you?”. Get the fuck out of here, lol.

Striscia di Gaza.
Notabile anche la disquisizione ad alta voce e in inglese di albino sulla depilazione pubica delle asiatiche, salvo poi scoprire che una tipa che stava a poca distanza era piegata in due dal ridere. A volte mi capita di dimenticare che all’hub tutti e tutte parlano inglese. Belli soprattutto i confronti tra i vari slang, tipo per lo stile che io chiamo “striscia di Gaza”, e che il mio amico americano invece chiama “Hitler”.

Poi verso mezzanotte e mezza sono tornato verso casa a recuperare il sacco della terra, e mi sono fatto una camminata lungo il Meguro river camminando lungo l’aiuola e incrociando solo salaryman alticci e barcollanti. Un bel buco sul fondo e via, la terra non e’ piu’ un problema. Missione compiuta.

Vado a pulire il frigo va’, che oggi pomeriggio se lo vengono a portar via.

Meno un giorno al trasloco, by the way. Da oggi – credo – non ho piu’ internet, posto solo via iphone. E dal 27 al 30 mi sa che non posto del tutto.

Annunci

13 risposte a “L’ultima serata all’HUB

  1. arisio venerdì 24 giugno 2011 alle 2:38 pm

    Le VERE notizie del giorno: ma la morosa e’ giappina? Quindi lui non la tradisce, cerca solo la migliore via alla vita coniugale, sperimentando.

  2. Michy venerdì 24 giugno 2011 alle 3:42 pm

    “una sana scopata per scaricare la tensione”:eh,ne bastasse solo una..!!!12 trombogiappine?! Sono proprio una sfigata ad avere solo 2 trombamici!mi metto da sòla nell’angolo in punizione!:/

  3. rob venerdì 24 giugno 2011 alle 4:21 pm

    non immaginavo la presenza di un cosi forte concetto di ‘tradimento’in una cultura non giudaico/cristiana….non è che anche quello è una moda importata dall’occidente?

    quanto al manifesto :hai scoperto che il pd è il partito piu’ tacherista possibile in italy ,quindi difendi anche la trivialita’….

  4. Molly M. venerdì 24 giugno 2011 alle 4:28 pm

    Si tende sempre ad esagerare! A me il manifesto piace abbastanza (graficamente è uno schifo! XD) Credo mandi un messaggio molto positivo, dove con il vento invece di lasciare che la gonna si alzi per far vedere “questo e altro” la si tiene giù con le mani.

    Mi è venuto in mente tutto lo sconvolgersi sul discorso di Oliviero Toscani contro le donne, il tono era assai più crudo ma nessun aveva capito che era una presa in giro ed in effetti un’attacco alla destra politica…

    … la frustrazione è davvero una brutta cosa…

  5. Susanna tutta panna venerdì 24 giugno 2011 alle 5:41 pm

    non capisco le femministe…che ne sai cosa c’è sotto quella gonna? 🙂

  6. Sandro venerdì 24 giugno 2011 alle 8:24 pm

    Ma sai che mi dispiace che vai via, era il blog più bello sul giappone.
    Più bello perchè che è quello che forse mi ha fatto capire meglio molte cose, forse più dei due amici giappi!!!!

  7. elisa venerdì 24 giugno 2011 alle 9:16 pm

    12 trombogiappine?? ma a sto punto stai solo e goditele…che senso ha un amorosa che non puoi portare da nessuna parte perchè non ci passa??? e ha smesso…mah…hehehehehe che tipo!

  8. elisa venerdì 24 giugno 2011 alle 9:22 pm

    ah sull’articolo della tipa, direi che mi sembra una storica cagata, anche perchè ammiccante non mi sembra un termine adatto ad una gonnellina fuxia con tanto di ballerine (che non mi sembrano molto sexy), per di piu’ non si vede nulla, per cui nemmeno scandalosa…mica c’è un culo al vento…concordo colei che l’ha scritto abbisogna di piselli…

  9. Zeta sabato 25 giugno 2011 alle 12:38 am

    Aaaaah trombogiappine. Me ne basterebbe una…..al giorno! 😀

  10. ivabellini domenica 26 giugno 2011 alle 1:50 am

    Quella giornalista dovrebbe farsi una scopata? e questa nota intellettuale di sinistra con i suoi fans, cosa dovrebbe farsi allora?

    http://loredanalipperini.blog.kataweb.it/lipperatura/2011/06/24/non-avevamo-capito-nulla/

  11. Liven lunedì 27 giugno 2011 alle 11:01 am

    Sinceramente? Il manifesto mi sembra decisamente sobrio e senza tratti offensivi per nessuno. Voglio dire è lievemente alzata e si vede appena appena una porzione di gamba, se vai a farti una passeggiata in città il pomeriggio le ragazzine di 16 anni portano gonne più corte!!!
    Mizzica albino 12 giappine? Ragazzi dev’essere laureato in gestione manageriale per non fare casino 😉
    In quanto alla tua uscita…Sei un mito, hai fatto una splendida figura da cecio ma l’hai stemperata alla grande! Bene, si fa così con noi donne;-)!!! Guten Reisen!!! 😉

  12. um lunedì 27 giugno 2011 alle 7:40 pm

    Un numero che non riesco nemmeno a concepire/immaginare…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: