Alle porte di Tannhäuser

mondoalbino sbarca a Hong Kong

Archivi giornalieri: martedì 23 agosto 2011

Scemo e piu’ scemo: Giappone vs Corea

Nel grande labirinto sociopatologico che e’ la razza umana, se c’e’ una cosa che non capiro’ mai ma che allo stesso tempo mi diverte tantissimo, questo e’ il rapporto morboso di amore (poco) e odio (tanto) tra i coreani e i giapponesi.

I secondi sono i fratelli ricchi. I cugini arrivati. Quelli meglio organizzati. I primi invece sono piu’ calienti, piu’ svegli, piu’mediterranei* (*i coreani sono famosi per essere i “latini” d’Asia. Dove con “latini” si intende che sono piu’ spumeggianti, piu’ diretti, piu’ focosi. A me sinceramente sembrano solo piu’ tamarri, nda). I primi sono stati invasi dai secondi. Hanno subito angherie, che i secondi negano. I secondi hanno importato tecniche culinarie dai primi, e tutti lo ammettono. Anche i primi l’hanno fatto: ma dicono di averle inventate loro. Ma non e’ finita, naturalmente, perche’ stiamo parlando di due paesi tra i piu’ testardi e nazionalisti al mondo.

I giapponesi hanno invaso i coreani, ma non hanno mai chiesto scusa se non costretti. Hanno cercato in tutti i modi di evitare di addossarsi le loro colpe, stile “scurdamuce ‘o passato“. I coreani naturalmente sono un filo incazzati per questo. Nelle scuole coreane si narra nei dettagli di invasioni sanguinarie, olocausti dai toni apocalittici, come se la seconda guerra fosse stata giocata tutta nella loro scorreggina di penisola. I giappi invece sorvolano su tutto a pie’ pari, accennano tuttalpiu’ ad un’innocua scampagnata fuori porta che e’ successa, forse, intorno a quegli anni li’.  (mavala’ albino – direte voi – tutto ‘sto casino per una semplice invasione? E che dovremmo fare in Europa, con tutte le volte che ci siamo invasi a vicenda sin dall’alba dei tempi? Raga, che volete che vi dica. Gli asiatici se la legano al dito per generazioni, sono fatti cosi’).

I giapponesi sono di un razzista che sfiora la comicita’. E’ comico perche’ non si tratta (solo) del razzismo che pensate voi, quello leghista del “torna a casa tua, neger!“. No: e’ il razzismo spicciolo, delle piccole cose, tipo il fatto che i giapponesi non comprano tecnologia coreana per partito preso. Secondo loro LG, Samsung, Hyundai sono marche di scarsissima qualita’. Cineserie o poco piu’. Sono marche, queste, che in giro per il mondo sono molto note ma che in Giappone virtualmente non esistono, o sono una nicchia. A Tokyo ho visto parecchie alfa romeo, per dire, e molte 500. Un paio di Lancia Delta nuovo modello anche. Ma una Hyundai, cari lettori… non pervenuta. Sul serio.

La cosa piu’ divertente e’ quando i giapponesi vanno in giro per il mondo e scoprono che i coreani hanno una fetta di mercato consistente, tipo in Europa o qui in Australia. Se conoscete un giapponese, provate a parlargli di roba coreana e guardate come reagisce. Ma non solo: se avete un cellulare Samsung, tiratelo fuori, metteteglielo sotto il naso. Ditegli “ma lo sai che questo telefonino funziona proprio bene?”… e ammirate la faccia schifata. Gustatevi come si irrigidisce, come non dice niente pur di non commentare.

Ma il massimo del ridicolo sono i coreani. Loro sono proprio inarrivabili, contro i giappi in nazionalismo balordo vincono 3-0, facile facile. Vi ricordate negli anni ’80, quando si diceva che i giappi copiavano tutto dall’occidente? Beh, i tempi sono cambiati. Ora Tokyo e’ una capitale del design mentre il resto dell’Asia e’ una matassa di scopiazzature incrociate, dove i giapponesi creano, i coreani copiano dai giapponesi, e i cinesi sono amica omnium, e copiano da tutti senza andarci troppo per il sottile. La differenza sta nel fatto che i cinesi lo ammettono di copiare (e anzi, ne vanno paradossalmente fieri, come se contraffare fosse sinonimo di essere piu’ scaltri), mentre i coreani… beh, a sentir loro non copiano: anzi. Secondo i coreani, sono i coreani ad aver inventato tutto.

Sembrano un po’ come i francesi, che hanno chiamato la Maionese con un nome francese e gli sembra di averla inventata loro, anche se nel nostro paese la si faceva dai tempi dei romani (e i romani stessi, chissa’ se l’avevano inventata loro). Ecco: i coreani sono come i francesi, ma all’ennesima potenza. A sentir loro hanno inventato TUTTO (sul serio). Se conoscete un coreano parlateci, chiedetegli, informatevi: scoprirete un mondo di bugie, insegnamenti falsati, lavaggio del cervello stile… Corea del Nord (!). Forse fanno cosi’ proprio perche’ sono in guerra coi loro gemelli nordisti e hanno bisogno di sentirsi importanti, chi lo sa… fatto sta che a parlar coi sudcoreani se ne sentono di tutti i colori. (Tipo, secondo loro ai mondiali 2002 hanno vinto contro di noi perche’ erano piu’ forti e non grazie all’arbitro Moreno. Roba da favolette della buonanotte proprio.)

Vi faccio un esempio come un altro, tanto per capire di cosa stiamo parlando. In Giappone abbiamo queste mega-aziende che fanno dallo stuzzicadenti alla lavatrice al condizionatore all’aeroplano… tipo Hitachi, Kawasaki, etc. La piu’ grande e variegata tra queste aziende e’ senza dubbio Mitsubishi, che fa letteralmente tutto: dall’agenzia viaggi all’aereo, dalla nave al forno a microonde, dal telefonino all’automobile, dai pennarelli alla locomotiva. Mitsubishi, per chi sa il giapponese, significa “tre diamanti“.

Ora fatevi una domanda e datevi una risposta: secondo voi in coreano la parola Samsung cosa significa? Ve lo dico io: tre stelle. lol. E non e’ finita. Prendete per esempio la parte navale di Samsung. Il cantiere navale dove la piu’ grande azienda coreana fa le navi e’ copiato pari pari (pianimetrie alla mano) dal cantiere di Kobe di Kawasaki Heavy Industries. Usare google maps per credere. E d’altronde, perche’ farsi il mazzo a disegnare un porto, quando i vicini giapponesi ne hanno di bellisssssimi che funzionano benissssssimo?

Fin qui niente di esorbitantemente strano. Ma la cosa da ridere, volete saperlo? E’ che se parlate con un coreano, il suddetto coreano vi dira’ che sono i giapponesi di Kawasaki ad avergli copiato il porto, i giapponesi di Mitsubishi ad avergli copiato il nome e la struttura societaria. E guai a voi se vi azzardate a rivelargli che Samsung e’ stata fondata quando Mitsubishi aveva gia’ quasi 70 anni di vita: se lo dite a una koreina, in quel preciso istante avete bruciato ogni minima possibilita’ di materassarla, hora et in secula seculorum. Se lo dite a un maschio di homo koreanus invece, state bene attenti perche’ potrebbe arrivarvi un cazzotto in faccia.

Perche’ si sa, i coreani sono piu’ calienti, piu’ mediterranei*. LOL.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: