Alle porte di Tannhäuser

mondoalbino sbarca a Hong Kong

Archivi giornalieri: venerdì 11 novembre 2011

Ma non ci servira’

Visto che anche l’ultimo dei coglioni ultimamente dice la sua sulla situazione politico/economica italiana, fatemi dire un attimo anche la mia cosi’ chiudiamo la lista dei pirla. Anzi, non la mia ma le mie.

1) In ogni paese democratico del mondo quando uno non ha piu’ la maggioranza si dimette. In Italia invece no: in Italia si promette che ci si dimettera’, ma dopo, forse, un giorno. Ci rendiamo conto dell’aberrazione, del malcostume, del…? …non trovo neanche le parole. E la colpa non e’ dei politici ma degli italiani, dei votanti. Si perche’ in ogni altra democrazia del mondo se un politico non si dimette subito non prendera’ mai piu’ uno straccio di voto. Mentre in Italia non si vota il politico ma la fazione, e i voti vanno sempre agli stessi.

2) Vedrete che porcherie ad personam e ad aziendam e ad castam che spunteranno nel Ddl stabilita’. Ma io dico, come si fa.

3) Monti non mi convince un cazzo, ma insomma, a questo punto meglio di Berlusconi potrebbe fare pure Braccobaldo.

4) Il nemico non e’ Berlusconi, e non e’ neanche la casta. Il vero nemico da abbattere e’ questa legge elettorale che ha portato nel nostro parlamento la classe politica piu’ autoreferenziale e autoprotettiva della storia. I parlamentari e i senatori di oggi non rispondono al popolo ma al capopartito, un po’ come la nobilta’ francese rispondeva al re. Questo deve finire, al piu’ presto possibile. Possibile che dopo millenni di storia e dopo averla praticamente inventata, la politica, non siamo ancora in grado di fare una legge elettorale come Dio comanda?

5) Le news qui in Australia ci stanno andando giu’ pesante dicendo che l’Italia e’ alla frutta. Non ce ne risparmiano una, e fanno bene. Ci serva di lezione (ma non ci servira’).

6) Nah… non ci servira’.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: