Alle porte di Tannhäuser

mondoalbino sbarca a Hong Kong

Ma non ci servira’

Visto che anche l’ultimo dei coglioni ultimamente dice la sua sulla situazione politico/economica italiana, fatemi dire un attimo anche la mia cosi’ chiudiamo la lista dei pirla. Anzi, non la mia ma le mie.

1) In ogni paese democratico del mondo quando uno non ha piu’ la maggioranza si dimette. In Italia invece no: in Italia si promette che ci si dimettera’, ma dopo, forse, un giorno. Ci rendiamo conto dell’aberrazione, del malcostume, del…? …non trovo neanche le parole. E la colpa non e’ dei politici ma degli italiani, dei votanti. Si perche’ in ogni altra democrazia del mondo se un politico non si dimette subito non prendera’ mai piu’ uno straccio di voto. Mentre in Italia non si vota il politico ma la fazione, e i voti vanno sempre agli stessi.

2) Vedrete che porcherie ad personam e ad aziendam e ad castam che spunteranno nel Ddl stabilita’. Ma io dico, come si fa.

3) Monti non mi convince un cazzo, ma insomma, a questo punto meglio di Berlusconi potrebbe fare pure Braccobaldo.

4) Il nemico non e’ Berlusconi, e non e’ neanche la casta. Il vero nemico da abbattere e’ questa legge elettorale che ha portato nel nostro parlamento la classe politica piu’ autoreferenziale e autoprotettiva della storia. I parlamentari e i senatori di oggi non rispondono al popolo ma al capopartito, un po’ come la nobilta’ francese rispondeva al re. Questo deve finire, al piu’ presto possibile. Possibile che dopo millenni di storia e dopo averla praticamente inventata, la politica, non siamo ancora in grado di fare una legge elettorale come Dio comanda?

5) Le news qui in Australia ci stanno andando giu’ pesante dicendo che l’Italia e’ alla frutta. Non ce ne risparmiano una, e fanno bene. Ci serva di lezione (ma non ci servira’).

6) Nah… non ci servira’.

Annunci

15 risposte a “Ma non ci servira’

  1. arisio venerdì 11 novembre 2011 alle 4:04 pm

    Appunto, Monti ci massacrera’ per la gioia dei mercati finanziari, con l’avallo dei fetecchioni che mirano ad arrivare al vitalizio, poi si andra’ a votare, con le pezze al culo e sara’ la solita farsa.

    A.

  2. forzalube venerdì 11 novembre 2011 alle 4:10 pm

    Direi che su questi 6 punti siamo d’accordo. Anche se non ci servono granché per trovare soluzioni per il futuro.

  3. gas12n venerdì 11 novembre 2011 alle 4:27 pm

    Monti ci massacrerà? E che abbiamo bisogno di carezze forse?

  4. Gianluca Gentili venerdì 11 novembre 2011 alle 7:11 pm

    Interessanti punti, provo a rispondere puntualmente:

    1) Le elezioni adesso sarebbero un suicidio economico: nei mesi che dovremmo attendere – causa tempi tecnici istituzionali incomprimibili – per poter votare, l’Italia finirebbe troppo vicino al default, se non in default addirittura. Ogni giorno in più di attesa per le modifiche strutturali necessarie, costa agli italiani milioni di Euro: non è proprio il momento di procrastinare. Circa il malcostume, Berlusconi avrebbe dovuto dimettersi mesi fa: allora, forse, si sarebbe potuto parlare di elezioni.

    2) Il Ddl è stato concordato con il Presidente della Repubblica, che ha sfrondato il testo da molti interventi diciamo “estranei”. Vedremo cosa sarà davvero approvato.

    3) Monti è la personalità migliore che potesse essere scelta in questo momento, a mio avviso. Il curriculum è noto, ma basterebbe citare il fatto che fu lui a comminare la mega-multa per abuso di posizione dominante a Microsoft in Europa ed il suo prestigio a livello europeo. Piace anche agli americani, che lo rispettano e gli hanno poi assegnato lo Annual Achievement Award dell’American Antitrust Institute. Inoltre, sembra abbia affermato di volere un governo di soli tecnici, per non dover sottostare a ricatti politici di qualsiasi tipo. Assomiglia molto ad un governo che metterebbe l’Italia sotto commissariamento, ma meglio essere commissariati da un Governo tecnico nazionale che dalla Bce o dal FMI.
    Abbiamo bisogno di riguadagnare credibilità e lui è la personalità migliore, oltre ad essere competente. A mio modo di vedere è già tanto che abbia accettato di imbarcarsi in questa impresa.
    Possiamo metterla come vogliamo, ma sarò lacrime e sangue, e non c’è modo di evitare la situazione. E’ bene affrontare il problema ad occhi aperti, guidati da un tecnico, piuttosto che da una classe politica non all’altezza e che minimizzi la situazione.

    4) A miomodo di vedere Berlusconi ha fatto molto per poter essere visto come nemico dell’Italia, e non biasimo chi lo considera tale. La legge elettorale va riformata, ma nel rispetto del divieto di mandato imperativo che è la regola nelle democrazie moderne europee dalla rivoluzione francese. Altrimenti si accentua la dipendenza dalle costituenti di origine.

    5) Anche qui negli USA, dove vivo, l’Italia ha perso molta credibilità, ma riconoscono il valore del paese e sono convinti che se Mario Monti avrà la possibilità di dirigere liberamente il Governo, la nazione ce la potrà fare. Tutti concordano anche, e di questo dobbiamo renderci conto anche noi, che gli italiani vivono al di sopra delle proprie possibilità. E’ l’ora di adottare un radicale cambio di mentalità.

    Cordialità!
    GG

    • elisa lunedì 14 novembre 2011 alle 7:56 pm

      scusa gli italiani vivono al di sopra delle proprie possibilità? forse quelli che vogliono fare i ricchi, ma fidati che tre quarti non sa proprio come arrivare a fine mese a causa di licenziamenti e stipendi da fame…specifichiamo bene chi vuole vivere al di sopra delle proprie possibilità…scusa, non voglio far polemica, ma sono una di quelle che a fine mese riesce a sopravvivere, non uscendo mai, nè comprandosi mai nulla, e come me l’italia è piena, anche di gente che sta peggio e sentirsi dire cosi non è bello…

      • Akanishi lunedì 14 novembre 2011 alle 10:13 pm

        approvo quel che dice Elisa, ci sono stati sprechi dello Stato ma c’è stata anche una notevole compressione dei salari negli ultimi 10 anni. Con l’euro, chi poteva aumentare i prezzi lo ha fatto, gli altri si sono dovuti adattare. La produzione industriale è stata delocalizzata all’estero e le piccole aziende hanno chiuso. Ma chi aveva rendite di posizione le ha mantenute. Il debito è formato da denaro virtuale che si è generato negli anni immaginando crescita infinita. Adesso, direi, chi più ha investito nella finanza e in borsa, è il primo che deve pagare il conto la crisi.

  5. Matteo venerdì 11 novembre 2011 alle 7:13 pm

    Non abbiamo bisogno di carezze..abbiamo bisogno di forconi per far pagare il conto a chi la crisi l’ha causata. Con Monti alla fine lo pagheremo sempre noi poveracci che lavoriamo 8 ore al giorno fino a 70 anni (se va bene)! Con la gioia dei soliti partiti, sindacati ecc… che non perderanno la faccia e tra un anno si presenteranno vergini alle elezioni (magari avendo pure fatto “opposizione” al governo tecnico). Che schifo!

  6. Val_ venerdì 11 novembre 2011 alle 8:10 pm

    Quale frutta? Guarda che si sono mangiati anche quella!

    Per il resto sono d’accordo con te… come è palese che in Italia non c’è democrazia, appunto perché il popolo non può eleggere direttamente un politico.
    La colpa è degli italiani perché ci siamo fatti intortare in passato da eventi poco chiari e su cui la maggior parte hanno neanche voluta cercarla la chiarezza! Ma non è che uno può mettersi a sparare a vista sugli attuali politicanti (anche se il desiderio è talmente forte che mi chiedo come mai nessuno abbia perso la testa e si sia organizzato seriamente per attuare una bella strage!) Io, nel mio piccolo sono andata a firmare al per il referendum sul Porcellum, mi sento di aver fatto comunque il mio dovere di cittadina italiana esprimendo tramite i mezzi consentiti la mia idea… non è molto ma è qualcosa, direi meglio che niente se può servire ad un cambiamento (lento, molto lento).

  7. S venerdì 11 novembre 2011 alle 8:18 pm

    tutto bene ma farei una nota al punto 4, o forse farei addirittura un punto 4a.
    la “colpa” sarà anche della legge elettorale, ma ancora prima, la colpa è NOSTRA.
    nostra come italiani, intendo (non che io abbia mai votato Berlusconi).
    ma c’è che, legge elettorale o no, anni fa migliaia di persone hanno scelto lui. se non l’avessero mai votato, a quest’ora non saremmo qui a disquisirne.
    dico.

  8. mamoru (@giappopazzie) venerdì 11 novembre 2011 alle 11:03 pm

    Su 1) ricorderei che prima Naoto-chan desse seguito alle dimissioni, mancava poco che arrivasse il Tenno a prenderlo a calci in culo, a proposito di serieta’.
    Ecco il giappone politicamente e’ una delle demo-cialtronate piu’ simili all’Italia.
    Comunque a guardare in giro per il mondo mi pare che ci sia una tendenza alla cialtronaggine di tutta la politica, poi in Italia questa cosa si aggrava ulteriormente perche’ si crede che la politica possa risolvere veramente qualcosa e gli si da’ un peso eccessivo che poi avvelena la societa’: la politica deve limitare i (suoi) danni perche’ il primato della politica sulla societa’ reale vuol dire morire. E non e’ un problema di legge elettorale.

    Poi che la stampa angla e dei fasci nord europei ci vada giu’ pesante e’ normale: in fondo siamo un concorrente industriale di quelli tosti e spalare merda addosso agli altri e’ una vecchia tattica per sviare dai problemucci interni loro.

    Solo che se va giu’ la seconda potenza industriale europea, l’UE dovrebbe cominciare il countdown all’implosione e questo i tedeschi lo sanno bene.

  9. mixxi sabato 12 novembre 2011 alle 8:37 am

    tra un paio di mesi il Monti sarà odiato dalla maggioranza degli italiani,a lui non gliene fregherà una mazza,non ha nessun elettore da tenere buono l’importante è fare contenta la culona nazista e i vampiri delle varie BCE,FMI Goldman sachs e compari vari.

  10. Zeta domenica 13 novembre 2011 alle 3:45 am

    Insomma, se ho capito bene, comunque vada…siamo nella merda fino al collo!?

  11. Akanishi lunedì 14 novembre 2011 alle 1:05 pm

    1) in realtà, nei sistemi anglosassoni c’è spesso la possibilità di formare governi di minoranza. Ed è una cosa che trovo giustamente rappresentativa: se un gov non ha la maggioranza assoluta, può governare lo stesso ma deve negoziare ogni provvedimento con l’opposizione. In Italia invece non si può fare, un po’ perché cadrebbe il governo ogni sei mesi, e poi perché c’è l’ideologia che l’opposizione è il babau, e col babau non si fanno accordi, e allora si fanno queste leggi elettorali con “premi di maggioranza” per consentire la “governabilità”, che invece sono quanto di più antidemocratico e partitocratico.

    4) la legge elettorale porcata è un mezzo, ad uso e consumo di una classe politica di caudillos che disprezzano i loro stessi elettori. I meccanismi elettorali hanno influenza sui comportamenti dei deputati, certo, ma ci sono altri Paesi dove vigono leggi elettorali con liste bloccate, eppure funzionano decentemente e nessuno si scandalizza. Se ci fossero delle primarie serie, per esempio, potrebbe anche andar bene la lista bloccata. Ma come sempre siamo in Italia…

  12. elisa lunedì 14 novembre 2011 alle 8:01 pm

    io non ho piu’ fiducia in nessuno in politica…tirannia da una parte, senza palle di ribellione dall’altra…berlusconi era ora che se ne andasse fuori dai maroni, che non ha fatto altro che causare sempre piu’ danni all’italia , ovviamente facendo pagare tutti gli errori a noi poveri cittadini, perchè ai nostri politici lo stipendio, la pensione e i privilegi non sono stati toccati…che già togliendo loro metà di quel che percepiscono ora, le cose un po’ andrebbero meglio…all’estero ci prendono per il culo, obama ha detto che era ora che berlusca andasse via, altri lo han detto, anche i cittadini, che guarda un po’ dichiarano tutti di non aver votato berlusconi…allora chi cazzo l’ha votato? la sinistra? (tanto è sempre colpa della sx…) va beh, l’unico dipiaciuto era putin, con il quale aveva instaurato un’amicizia (già questo avrebbe dovuto far tremare gli italiani, chi sa sa…).ecco…e ora ci ha lasciato nella grande merda a d affogare…io spero solo che qualcuno lassu’ o chiunque altro, riesca a sollevarci un po’, perchè siamo veramente in ginocchio totale…e chi non vive qui con 800 euro al mese, non puo’ capirlo completamente…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: