Alle porte di Tannhäuser

mondoalbino sbarca a Hong Kong

Corollario al post di ieri

C’e’ poi un’altra categoria che si aggiunge ai lamentini, ovvero quelli che usano il Mondo intero e la Societa’ come scusa per i loro fallimenti.

Ha ragionissima Travaglio quando dice che Martone (o come minchia si chiama) dal basso del suo essere un raccomandato della specie piu’ becera e’ l’ultimo che dovrebbe parlare. Pero’ il buon Martone ha detto una cosa vera: l’italiano medio (non mediocre: medio, statisticamente parlando) se inizia l’universita’ a 19 anni e la finisce a 28, magari ha sbagliato mestiere (quello del laureato).

Poi, potete venirmi a dire quello che volete. C’e’ caso e caso, lo so benissimo, come lo sa benissimo Martone, come lo sa benissimo Travaglio. Se uno ritarda la laurea a 28 anni a causa di lutti, malattie gravi, problemi economici, o qualsiasi altra disgrazia, allora… beh, non e’ l’italiano medio. Tutto qua.

Il problema, e qui torniamo a parlare dell’italiano non-medio che si lamenta delle generalizzazioni, e’ che Martone non si riferiva a queste sottocategorie: si riferiva allo stronzo studente medio mantenuto, coccolato, che pensa solo a farsi l’aperitivo con gli amici, che chiede il deca di benza al papi a un’eta’ in cui il papi gia’ aveva moglie e figli a carico, che si sveglia la mattina e va in biblio a studiacchiare tra una pausa sigaretta e l’altra, che il weekend porta la morosa in camporella perche’ non ha la casa libera, che si paga le ferie con le mance della nonna, che appena mamma esce di casa accende la playstation, che eccetera eccetera. Sapete di che tipo di persona stiamo parlando; lo siamo stati un po’ tutti fino a una certa eta’, e alcuni la tirano un po’ troppo lunga. Martone diceva semplicemente che in media se la tiri lunga fino ai 28 anni con questa vita, allora sei un po’ sfigato. Come dargli torto?

Il fatto e’, cari lettori, che ci sono casi e casi, situazioni e situazioni, e l’arte di generalizzare (o approssimare, o arrotondare) puo’ sembrare una cosa limitante e a volte un po’ becera. Cio’ non toglie pero’ che carpire la regola generale in un mare di caos e’ quello che ci ha fatto evolvere, quello che ha dato vita a molte delle nostre scoperte scientifiche o soluzioni ingegneristiche piu’ avanzate. E dal punto di vista sociologico e politico, magari un po’ aiuta a spiegare la societa’ in cui stiamo vivendo.

Perche’ in fondo quando uno individua il problema allora puo’ iniziare a lavorare per risolverlo, no?

Annunci

12 risposte a “Corollario al post di ieri

  1. Gimmo mercoledì 8 febbraio 2012 alle 11:11 am

    “Perche’ in fondo quando uno individua il problema allora puo’ iniziare a lavorare per risolverlo, no?”
    Applausi

  2. Grip mercoledì 8 febbraio 2012 alle 6:41 pm

    A proposito di chi accusa la Società: ascoltavo or ora alla radio i risultati di un’inchiesta della CGA di Mestre, dove risulta che esistono molti lavori per i quali non si trova personale: camerieri, idraulci, piastrellisti, contabili…. ecc. ecc.
    Chiaro se uno ha studiato all’università ad esempio Storia antica o ingegneria nucleare o si è specializzato in … fate voi, non aspira a quei posti, ed in genere se uno si è laureato vorrebbe comunque e giustamente qualcosa di più, ma un pensierino di tipo “cosa voglio fare nella mia vita”, prima di scegliere una facoltà se lo dovrebbe porre, no?

  3. elisa mercoledì 8 febbraio 2012 alle 9:24 pm

    il problema è che se ti laurei presto o tardi, bene o male qui non hai possibilità a meno che non conosci qualcuno, e lo vedo intorno a me tra gli amici laureati che fanno i commessi, i muratori e chi piu’ ne ha piu’ ne metta. l’italiano medio che dicono mantenuto dai genitori etc, è un’utopia, perchè quelli che possono permettersi cio’ sono la minoranza, e cmq in quel caso è anche colpa dei genitori che permettono al figlio tutto cio’ ed il figlio se ne approffitta, ovviamente…

  4. Liven mercoledì 8 febbraio 2012 alle 11:02 pm

    La frase finale me la segno sulla bacheca in cucina…Così quando do di matto, mi fermo e tento di fare un’analisi^^

  5. Zeta giovedì 9 febbraio 2012 alle 3:50 am

    Francamente io ne ho le palle leggermente piene di gente che generalizza, di gente che parla a sproposito mentre è l’ultimo che dovrebbe dire certe cose (vedi Martone), di italiani medi e non che si lamentano per ogni cosa che viene detta (forse hanno la coda di paglia), di gente che si sente tirata in ballo, che si scandalizza, che si sente offessa, ecc ecc ecc….Basta per carità!! Tutti a fare le vittime! Tutti solo capaci a muovere la bocca a sproposito!
    E la cosa che mi fa ridere (o piangere) è che quelli che “che pensano solo a farsi l’aperitivo con gli amici, che chiedono il deca di benza al papi” di queste cose se ne fregano. Contiueranno a farlo perche sono piu “furbi”!

  6. The Witch Of Oz giovedì 9 febbraio 2012 alle 4:09 am

    su questo post mi trovo d’accordo. molto meglio così 😉

  7. Bea giovedì 9 febbraio 2012 alle 4:28 am

    Ma qui si inizia a parlare di “psicostoria” (cit.)!!! 😀
    Amo Asimov.

  8. from uk venerdì 10 febbraio 2012 alle 10:49 am

    sottoscrivo pienamente! la gente fa finta di non capire.

  9. Mimma71 sabato 11 febbraio 2012 alle 5:02 am

    Per me il problema dell’italiano medio che a 28 anni non è laureato ma che continua a ‘chiedere il deca per la benzina a papà’ sono i genitori che gli permettono di fare questa vita!!!
    Se a 28 anni non sei laureato hai sbagliato mestiere!!!
    Non c’è altro da dire ….
    Io con un lavoro a tempo pieno mi sono laureata a 30 e penso di rientrare lo stesso nella categoria dei gingilloni perchè se mi ero sbrigata a quest’ora potevo aspirare a qualcosa di più … ma va bene così …. figurati chi non ha fatto altro….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: