Alle porte di Tannhäuser

mondoalbino sbarca a Hong Kong

NO TAV, SI TAV, FORSE TAV

Mi fanno sorridere gli argomenti dei No-TAV quando sfagiolano numeri e statistiche per spiegare l’inutilità’ del corridoio. Tipo che le merci su rotaia sono in discesa costante da anni (grazie al c, se la linea non c’e’ ovvio che non viene usata). Tipo che a nessuno interessa andare da Torino a Lione in treno (grazie al c, il tutto fa parte di un disegno molto più’ grande. Chissenefrega di Lione). Tipo che la montagna e’ piena di amianto (grazie al c, e’ il mondo che va così’ – quando scavi la terra e’ ovvio che trovi qualcosa).

Devo dire pero’ che mi fanno sorridere anche certi argomenti dei Pro-TAV. A sentir loro quest’opera e’ fondamentale per l’inserimento e lo sviluppo dell’Italia in Europa. Ma basta dare un’occhiata alla cartina ferroviaria e stradale europea per rendersi conto che l’Italia al solito e’ divisa in due, con il nord che sembra la Germania, e il sud che sembra la Tunisia. E’ così’ ovvio che non servirebbe nemmeno dirlo: prima della TAV l’Italia ha bisogno di unire il versante tirrenico a quello adriatico, e dare un minimo di sviluppo infrastrutturale alla Calabria Saudita.
Le tratte Reggio Calabria-Napoli, Bari-Napoli, Ancona-Roma non dovrebbero durare più’ di un’ora e mezza o due in treno. Per non parlare delle autostrade. Una bella Salerno-RC a tre corsie e a pagamento, quanto cazzo ci vuole a farla?

Un’altra cosa ridicola sono le cifre sui costi che vedo girare, tutte rigorosamente buttate lì alla cazzo per supportare le proprie argomentazioni. Tutti argomentano e poi ti sparano alla fine la cifra, tipo colpo di grazia, segno di Vultus, chiusura del cerchio. I No-TAV sparano altissimo, arrivano perfino a 8 miliardi di euro e oltre. I Pro-TAV invece minimizzano, bofonchiano lì un cosavoletechesia, quattro spiccioli ecco. Si parla di appena 135 milioni di cui solo 35 milioni a carico dell’Italia. Ciao.
Travaglio
dice che se rinunciassimo alla TAV potremmo cablare l’intera nazione a 100Mbit, o eliminare i tagli all’università’ della Gelmini (certo: e riaprire i rubinetti ai Baroni. Mi passano davanti all’occhi immagini apocalittiche di assegni e cattedre a pioggia ai paraculati, e briciole ai meritevoli). Dall’altra parte invece 35 milioni, come a dire che Moratti l’anno prossimo al posto del solito noioso centravanti potrebbe comprarsi la TAV, e tinteggiarla di nerazzurro.

Se volete saperlo, io per inciso non ho ancora deciso se sono pro-TAV o contro-TAV. Come scrivevo mesi fa, dovrei aver accesso alla documentazione di progetto per capire bene. Da addetto ai lavori so per certo che la linea serve, e che i freight corridors sono il futuro del trasporto via terra (e infatti ne stanno costruendo ovunque nel mondo). Di certo la TAV fa parte di un disegno più’ grande.

Ma e’ certo pure che in Italia abbiamo altre urgenze. Molte, altre, urgenze.

PS. Parlando d’Australia, oggi vado a farmi un giro al Mardi Gras di Sydney. E’ l’evento del mese da queste parti, praticamente un misto tra il carnevale di Viareggio e un gay pride. C’e’ pure il concerto di Kylie Minogue. Pazzesco vedere come le news ne hanno dato spazio ieri sera, e come ne stanno parlando stamattina. Anche in Italia succederà’, fra 2 o 300 anni, lol.

PS.2. Recentemente qualche idiota si e’ iscritto a questo blog e mi spara costantemente qualche 0-stelle o 1-stella non appena pubblico un post. C’ho lo stalker pure io, come Madonna o la Hunzinker: ma che volete farci, sono cose che capitano quando diventi famoso, ghghgh.

Advertisements

15 risposte a “NO TAV, SI TAV, FORSE TAV

    • albino sabato 3 marzo 2012 alle 9:49 am

      Appunto. Grazie Gruk, ecco un esempio di analisi partigiana.

      Le uniche carte che voglio prendere in considerazione sono i piani e i disegni di progetto, il Concept of Operations, gli studi di settore commissionati prima di approvare. Non i documenti di chi e’ contro a priori, qualsiasi cosa succeda.

  1. Matteo sabato 3 marzo 2012 alle 9:49 am

    In realtà sono io…
    Solo perché non mi caghi quando ti mando le mail scrivi dei post per farti adorare e non mi rispondi!
    :))))))))
    Ciao Albi!!!!

    Ps: riguardo al tuo PS1, spero PIOVA! :)))))))))

  2. Akanishi sabato 3 marzo 2012 alle 3:41 pm

    a) mardi gras lo fanno quando è già quaresima? è proprio un mondo alla rovescia là sotto.
    b) riguardo alla tav, oggi leggevo le notizie e pensavo, è proprio un punto di svolta. La tav è l’ultimo campione della civiltà capitalistica occidentale, come la bomba atomica e all’uomo sulla luna. Se passa la tav, passa il modello di progresso a cui ci siamo abituati. Più veloce, più in alto, più energia. Se invece non passa, si cambia modello di sviluppo. Si scelgono altre priorità, si cerca di fare manutenzione di quello che c’è, si rinuncia alle imprese titaniche e ci si concentra per salvare il salvabile.

  3. destinazioneestero sabato 3 marzo 2012 alle 4:34 pm

    Io di sicuro non sono in grado di schierarmi dall’una o dall’altra parte. So che anche in tempi di crisi ci sono Stati che non hanno fatto tagli sulla cultura, mentre noi italiani ci distinguiamo anche e soprattutto per questo. Uno Stato che tagli sull’istruzione invece che progredire regredisce…

  4. Fulvio domenica 4 marzo 2012 alle 12:42 pm

    io sono assolutamente pro tav. la linea attuale è vecchia, sale fino a 1200 metri ed ha una velocità media di 95 km/h per un tratto di circa 85 km. Sì, 95 chilometri all’ora, avete letto bene. Nel 2012.Con una pendenza massima del 30 per mille (lascio a te che sei esperto commentare)
    Qui i riferimenti:
    http://www.trail.unioncamere.it/scheda_infrastruttura_dettaglio.asp?id=905

    Inoltre le sciempiaggini sul traffico passeggeri in calo drastico: E’ OVVIO che sia in calo, chi prenderebbe un treno così lento quando ci sono i low-cost a 30 euro?? Guardatevi le statistiche dei passeggeri in aereo tra Italia e Francia (ma anche di conseguenza tra Italia e BeNeLux, Germania e Spagna): si parla di decine di milioni di passeggeri. E senza contare le auto.

    Dal punto di vista ambientale è certo che viaggiare in treno sia più ecologico che farlo in auto/aereo.

    Per chi pensa che bisognerebbe prima pensare ad altro con quei soldi: Cavour costruì nell’800 diverse linee ferroviarie, tra cui la Genova-Torino: pensate che non ci fossero altre priorità all’epoca? Per esempio, una riforma scolastica (i bambini lavoravano a 7-8 anni) o sanitaria?
    Eppure costruì una linea ferroviaria che ancora usiamo e che è stata il volano di uno sviluppo economico del quale ancora oggi sentiamo i benefici.

    Saluti
    f.

    • gico78 domenica 4 marzo 2012 alle 11:49 pm

      Ne approfitto per chiederlo qui,visto che c’è gente esperta dell’argomento: migliorare la linea già esistente per aumentarne la velocità\capacità non è possibile? Non sarebbe più economico?
      Visto che è una delle principali critiche che avanzano quelli del “no”..

  5. niki domenica 4 marzo 2012 alle 1:08 pm

    Quello che a me spaventa è che potrebbe essere un detonatore per la rabbia che sta montando. E se il governo, come pare abbia intenzione di fare, picchierà duro, cominceranno ad esserci i primi morti. Il paese è allo sbando, Monti non sembra capire che se deve far digerire alla gente certi tagli pesanti, dovrebbe pestare anche sui politici e sulle laute prebende sue e dei suoi colleghi.
    Invece pensa, alla Maria Antonietta, che il popolo non conti. Ma la disperazione potrebbe esplodere…

  6. LucaS domenica 4 marzo 2012 alle 8:19 pm

    Il punto è sempre quello.
    Se l’italia fosse un paese normale, i cittadini si fiderebbero dei propri governanti, che per carità possono sbagliare in buoan fede ma in linea di principio operano per il bene comune.
    A quel punto ci si fiderebbe della tav rischi connessi.
    Dico questo perchè ovviamente un cittadino normale non è nemmeno lontanamente in grado di valutare tecnicamente problematiche del genere e quindi la sua opinione è legata ad altri fattori.

    L’italia purtroppo non è così ed è naturale che davanti a tanti scempi una cosa del genere appari o inutile o dannosa o quantomeno di bassa priorità.
    Potremmo risolvere rendendo veramente responsabili le persone, chissà se nel caso dovessero risarcire forti incrementi dei costi finali dell’opera sarebbero così pronti a sparare cifre o approvare cattedrali nel deserto.

    Detto questo, ho solo un dubbio riguardo “Tipo che le merci su rotaia sono in discesa costante da anni (grazie al c, se la linea non c’e’ ovvio che non viene usata)”, avevo letto che il traffico è in discesa non perchè non c’è questa linea (ovvio) bensì perchè sono proprio sottoutilizzati i collegamenti odierni.
    Sempre se ricordo bene, sono anni che se ne parla e da tempo non seguo più l’argomento, una delle prime proposte dei notav era proprio quella di puntare anche a rafforzare i collegamenti esistenti piuttosto che costruirne uno nuovo.

    PS: Magari ti va bene è hai la Hunziker come stalker. 😉

  7. parkadude lunedì 5 marzo 2012 alle 3:38 am

    Albino, tu che ne capisci, qui c’è un dibattito di esperti sul tav (pro e contro). “Per farci un’idea al di là di slogan e artifici retorici abbiamo messo a confronto dati e argomenti di due esperti contrari all’opera (Marco Ponti, docente di Economia dei Trasporti al Politecnico di Milano, e Sandro Plano, ingegnere e presidente della Comunità montana della Val di Susa e Val Sangone) con quelli di due sostenitori dell’investimento (Paolo Foietta, direttore dell’area territorio e trasporti della Provincia di Torino e Oliviero Baccelli, docente di Economia dei Trasporti all’Università Bocconi di Milano). Ecco che cosa ci hanno detto nel corso di un forum che potete vedere integralmente.”

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/03/04/vale-pena/195405/

    vero che Il Fatto non brilla per la parte tecnico/scientifica, però si presenta bene. Che en pesni delle opinioni di questi?

  8. vero lunedì 5 marzo 2012 alle 7:56 am

    Ciao Albino! io sono no tav, viaggio spesso in treno e nelle marche i regionali sono ULTRA VECCHI E PUZZOLENTI. Per fare 30 km ci cogliono 50 minuti, i treni sono quelli vecchi a diesel, e i prezzi stanno costantemente aumentando..non solo! stanno tagliando molte corse ei pendolari rimangono a terra. Io sono favorevole alla tav, ma PRIMA sarei favorevole a modernizzare la rete viaria esistente, anche predisponendo l’elettrificata ovunque, invece del diesel, e mettendo dei troni nuovi che non cascano a pezzi.. un saluto

  9. vero lunedì 5 marzo 2012 alle 7:57 am

    faccio pace col cervello: nell’ultima riga “sarei favorevole alla TAV SE ecc”

  10. Emanuele lunedì 5 marzo 2012 alle 7:09 pm

    Il problema italiano attuale è che dopo decenni di esperienze negative, nell’immaginario collettivo dire lavori pubblici significa dire appalti truccati, mafia, corruzione, disastri ecologici e chi più ne ha più ne metta. In questo paese chi si fida è perduto purtroppo.
    Intanto se da queste parti passano ingegneri competenti in materia mi piacerebbe un chiarimento su un punto preciso: è vero che quando si scava con le famose talpe si forma un fango composto da terreno e olio lubrificante? E questo fango poi che fine fa? Avevo letto che per decreto anni fa era stato declassato da rifiuto speciale a rifiuto normale o qualcosa del genere, e che quindi non necessitava più di smaltimento in discariche speciali ma poteva essere sversato ovunque. E’ vero?

  11. klement sabato 8 febbraio 2014 alle 8:44 pm

    La vera opera demenziale è l’idrovia Locarno-Venezia per il puro sfizio di battelli turistici. Ci vogliono collegare pure i navigli di Milano da riaprire buttando all’aria la città, per decisione non di un palazzinaro ma di un referendum popolare. Invece di scimmiottare Amsterdam, potrebbero ricordare che Vienna costruì la Ringstrasse demolendo i bastioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: