Alle porte di Tannhäuser

mondoalbino sbarca a Hong Kong

Shimbashi

Sotto: un po’ di foto da Shimbashi, il posto vicino a dove sono alloggiato. Oggi mentre andavo a mangiare qualcosa ho incrociato questa bellissima insegna della mental clinic… all’inizio ho pensato fosse un dentista (“dental” clinic), ma poi sono tornato indietro a ricontrollare. Figata. Me la vedo la coda dei salaryman sbroccati stressati in fila dal dottore. Ma comunque.

Cronaca di una settimana iniziata male e finita peggio.

Diciamo che questa e’ stata una settimana un po’ cosi’. Di quelle che quasi quasi ti dici che forse era meglio starsene a casa.

Lavorativamente parlando e’ andato tutto bene. Benissimo, per carita’. Sono abbastanza spossato dopo questa settimana in cui si cominciava la mattina a riunioni e si finiva alle 2 di notte a cena e poi dopocena ubriachi coi clienti. Ogni giorno. Fortuna che c’e’ Ukon no chikara.

I problemi sono sopraggiunti durante i due weekend che ho passato (il secondo lo sto attualmente passando) qui in terra nipponica. Il primo weekend e’ praticamente passato in un lampo (di dolore): ho mangiato qualcosa in aereo e ho cominciato ad avere crampi. Morale: venerdi sera sono tornato a casa prestissimo perche’ ero stato male; sabato sono tornato a casa con l’ultimo treno perche’ avevo mal di testa; domenica non mi ricordo neanche cos’ho fatto ma comunque niente di importante.

Poi e’ arrivata la settimana e tutto e’ andato bene… fino a ieri, quando sono stato colpito da un’attacco fulminante… di diarrea! LOL!

(che siano state le maledizioni di alcuni lettori?)

Dev’essere qualcosa che ho mangiato, certo… fatto sta’ (fattosta’? Fatto sta? Fattosta?) che ieri sera alle 10 e mezza ero spossato (svuotato?) e sono tornato a casa. Da Roppongi, il luogo dove la serata alle 22:30 manco e’ cominciata.

Pure adesso sono senza energie, quindi mi sa che anche per il sabato sera si prevede che vada allo stesso modo: tutti a divertirsi e io a chiedermi se sia il caso di tornare a casa. E non parliamo di andare in spiaggia, ovviamente… cosa mi porto, crema solare e rotolo di carta igienica?

Ah, dimenticavo: sto scrivendo questo post dal cesso.

 

7 risposte a “Shimbashi

  1. Michy sabato 4 agosto 2012 alle 5:10 pm

    E niente: sarai diventato allergico alla Nipponia!;)

  2. arisio sabato 4 agosto 2012 alle 5:31 pm

    Imodium e/o equivalente……

    A.

  3. Fabiusli sabato 4 agosto 2012 alle 10:46 pm

    Ah, Albì, vedo che ieri il mio “pensiero” ti è arrivato.😄

  4. Mario domenica 5 agosto 2012 alle 12:04 am

    Ma non sei in hotel?

  5. am martedì 7 agosto 2012 alle 7:29 am

    forza albino RESISTI!!! per le giappine questo ed altro…..
    andrea

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: