Alle porte di Tannhäuser

mondoalbino sbarca a Hong Kong

Perche’ in fondo c’e’ giustizia a questo mondo

Nel mondo perfetto dove uno sta a guardare ai principi e ai valori
E’ giusto che le aziende prendano ispirazione le une dalle altre, e l’ufficio brevetti americano e’ una presa per il culo alla ragione umana.

L’esagerazione americana e’ inconcepibile. Di piu’: inaccettabile. E’ stupido che un’azienda possa brevettare una forma, un modo di muovere le dita, un marchio o un nome di uso comune o universale. Perche’ allora io vado all’ufficio brevetti e brevetto il fatto di sedersi davanti al PC, e da domani alla Apple il prossimo iphone lo programmano tutti stando in piedi. Che idiozia.

Nel mondo reale, dove i nodi vengono al pettine
E’ non solo giusto ma addirittura sacrosanto che Samsung sia stata condannata a pagare per aver copiato Apple. Che cazzo, uno perde anni a creare un’idea rivoluzionaria, e poi ti arriva il primo stronzo coreano che in tre mesi ti copia anni di Ricerca e Sviluppo e grazie a questo riesce ad essere piu’ economico di te e ti ruba fette di un mercato che tra l’altro hai creato tu! (e tutto questo tacendo del fatto che se non fosse per l’iphone probabilmente saremmo ancora qui a smanettare con le tastierine di plastica dei nokia…).

Ma non esiste proprio! Guardate le macchine coreane, le tv coreane, le lavatrici coreane: sembrano macchine a volte giapponesi, a volte tedesche, a volte… beh, ce n’e’ una qua in Australia che ha lo stesso i-den-ti-co culo della Giulietta. Ma si puo’?

D’altronde la differenza sostanziale tra un coreano e un cinese, e’ che il cinese di fronte all’evidenza ammette candidamente che i cinesi copiano, mentre quando parli coi coreani-dal-cervello-lavato, a sentirli sono loro che inventano e gli altri che copiano. Ben gli sta questa volta. In fondo, ricordiamolo, Apple non aveva niente contro il design di Samsung, a patto che Samsung “partecipasse delle spese di ricerca” pagando una licenza, ovvero un tot a telefonino venduto. Tanto per giocare ad armi pari. Un po’ come i produttori di automobili pagano la licenza per il tetto rigido retrattile che la Mercedes ha inventato per la SLK.

(Non per nulla, dopo essere stata copiata per anni dai coreani di Samsung e LG, Sony ha tagliato i fondi allo sviluppo delle nuove tecnologie AMOLED, dichiarando che e’ ora che i coreani prendano lo scettro della ricerca nel settore TV. Che e’ un po’ come dire: questa volta lo smazzo per inventare la nuova generazione di prodotti ve lo pagate voi, stronzi, e noi voi copiamo a suon di reverse engineering come fate voi da anni. Ovvero come i giappi stessi facevano negli anni sessanta con gli americani, tra parentesi – perche’ non tutti sanno che i coreani hanno copiato anche il modo di copiare).

***********

Nel mondo perfetto dove uno sta a guardare ai principi e ai valori
E’ giusto quello che dice Zeman, ovvero che quando uno viene squalificato non dovrebbe allenare.
E’ giusto quello che dice Petrucci, ovvero che la gente in Italia dovrebbe imparare ad accettare le sentenze e commentare solo a sentenza definitiva.

Nel mondo reale, dove i nodi vengono al pettine
Mi piace che Conte, condannato senza uno straccio di prova, possa allenare durante la settimana e la domenica sedersi comodamente in tribuna VIP, e comandare la squadra via cellulare.
Perche’ ricordiamolo: se Conte fosse l’allenatore dell’Inter la sua posizione sarebbe stata archiviata gia’ dalla prima udienza.

10 risposte a “Perche’ in fondo c’e’ giustizia a questo mondo

  1. LucaS lunedì 27 agosto 2012 alle 6:49 pm

    Non potevi descrivere meglio le cose.

  2. Paolo lunedì 27 agosto 2012 alle 7:45 pm

    Certo che se la Mercedes avesse brevettato il volante rotondo…🙂

  3. elicarmi lunedì 27 agosto 2012 alle 9:53 pm

    ehhh se tutti pagassero quando infrangono le cose, sarebbe meglio…pero’ se apple abbassasse anche un pochetto i prezzini…

    • albino lunedì 27 agosto 2012 alle 10:03 pm

      Ecco, su questo punto ci sarebbe un altro intero post da fare. Perche’ in effetti all’estero (1) l’iphone non e’ per cosi’ caro rispetto allo stipendio medio della gente, e (2) paradossalmente costa meno che in Italia.
      Italia che, tra l’altro, e’ diventata un mercato di serie B per Apple (vedi Siri in Italiano non ancora uscito), e dove il mercato e’ inondato di dispositivi android.
      Paradossale il confronto col Giappone, dove ti porti a casa l’iphone gratis (o se vuoi comprare l’hardware, con 200 euro!), e dove infatti la stragrande maggioranza della gente che ha lo smartphone usa iphone (perche’ a parita’ di prezzo ovviamente non c’e’ paragone). Stessa cosa vale per l’Australia, dove l’iphone sbloccato costa 600 euro, cioe’ tipo una settimana di stipendio… di una segretaria!

      Perche’ in Italia costa cosi’ tanto? Credo che il motivo sia dovuto al fatto che fondamentalmente in Italia ci sono tre gruppi di persone: i ricchi, i poveri, e quelli che non mangiano pur di avere l’oggetto fashion in tasca. Modello commessa con la borsa di Hermes, presente?

  4. Federico martedì 28 agosto 2012 alle 12:09 am

    Tutto interessante…peccato per la conclusione!🙂

  5. am martedì 28 agosto 2012 alle 6:37 am

    non te ne offendere albi, ma a me il post sembra un colpo alla botte e uno al cerchio.

    ps andiamo all’essenziale.. ma quando ” la differenza sostanziale tra un coreano e un cinese, e’ che il cinese di fronte all’evidenza ammette candidamente che i cinesi copiano”

    ma poi il cinese paga? perchè sennò……

    con affetto andrea…buona fortuna a HK

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: