Alle porte di Tannhäuser

mondoalbino sbarca a Hong Kong

Nonostante

Oggi a Tokyo e’ una di quelle giornate d’autunno terse e luminose, con il vento che sferza le foglie e un cielo fantastico.

Oh, ci fosse una foglia per terra o fuori posto, mannaggia ai netturbini giapponesi. Secondo me lo fanno apposta per farmi venire ancor piu’ voglia di tornare di quella che gia’ ho di mio.

Certo che la differenza con Hong Kong e’ abissale. Qua tutti in treno tranquilli e ordinati, a Hong Kong la ressa e il clima a palla. Qua il cielo splendido, a HK nuvole e umidita’ ogni minuto di ogni giorno. Qua ti viene voglia di vestirti bene, a HK esci di casa e hai gia’ l’ascella pezzata. E sono vestiti un po’ tutti da sciattoni, ricordiamolo perche’ va ricordato.

HK ha i suoi lati positivi, non dico nulla. Solo che a volte mi sento come uno che si e’ comprato la prius perche’ consuma poco e poi piange ogni volta che vede una spider passare a tetto scoperto. O come chi in genere abbia fatto una scelta di testa nonostante il cuore, sort of thing.

Chattavo con un mio caro amico francese (vecchio compare d’avventure in quel di Tokyo, uno dei miei ex compagni di classe alla scuola di lingua del 2008 con cui poi ho condiviso innumerevoli serate nei nostri anni nipponici a venire). Pure lui ha la mia stessa nostalgia incurabile, insoddisfazione cronica e una serie di pensieri martellanti che ritornano: Tokyo, le notti di Tokyo, gli hanami di Tokyo, i combini di Tokyo, i posti di Tokyo, le giappine di Tokyo, l’aria che si respira a Tokyo, i cessi con lo spruzzo di Tokyo, e via dicendo ad libitum.

Poi pero’ si ammetteva che si, una (buona) (grande) parte dei ricordi sono dovuti alla splendida compagnia, alle amicizie indimenticabili consolidate attorno alle infinite tavolate d’izakaya. E si diceva anche un po’ sottovoce (via chat, embhe?) che si, dai, in fondo se si fosse tutti insieme in un’altra citta’ sarebbe un po’ la stessa cosa, lo stesso casino, lo stesso divertimento.

Forse e’ cosi’; forse la Metropoli come la vivo ora e’ soprattutto un riflesso di nostalgia dei tempi andati, della gente che ho incontrato. Perche’ in fondo i posti e le avventure che ti tornano in mente mica li hai vissuti da solo (non tutti, per lo meno).

O forse no, forse tutto questo e’ stato possibile solo grazie alla Metropoli, veicolo di amicizie tra gaijin giapponesizzati e giapponesi gaijinizzati. Chi lo sa, forse nulla sarebbe successo se non fosse stato qui. Forse se si andasse a vivere tutti a Sydney, a New York, a Singapore, a Londra, non sarebbe lo stesso. Forse ci si perderebbe di vista nel giro di un batter d’occhio, o si morirebbe di noia.

Mi sa che in fondo a questo dubbio non riusciremo a dare una risposta mai. Nessuno di noi.

15 risposte a “Nonostante

  1. Alberto martedì 27 novembre 2012 alle 5:31 pm

    Nice shot. Comunque a impressione il lavoro a Tokyo è proprio assimilabile ad una prius. É il dopo -lavoro (ferroviario, nel tuo caso) ad essere una bella decappottabile.

  2. Emanuele martedì 27 novembre 2012 alle 11:36 pm

    Ma in due parole, cos’ha Tokyo che ogni volta che si parla di altre città più o meno tutti quelli che ci sono stati dicono che non c’è paragone in quanto a divertimento?

  3. mamichan84 mercoledì 28 novembre 2012 alle 4:57 pm

    Posso unirmi al circolo dei nostalgici? Personalmente credo che i bei ricordi che costruiamo in un luogo siano dati dalla combinazione perfetta di luogo in cui ci troviamo e persone che incontriamo, se solo una cosa fosse diversa quei ricordi non avrebbero lo stesso valore. Probabilmente anche a Sydney o a Londra o a Hong Kong avresti potuto creare bellissimi ricordi con quelle persone, ma non sarebbero stati gli stessi. Ogni ricordo è speciale per le persone con cui lo condividiamo e il luogo in cui l’abbiamo vissuto. ^^
    Per quanto mi riguarda, avendo un carattere forse più giapponese che italiano, e non essendomi mai trovata troppo a mio agio dove vivo, per me lasciare Tokyo e tornare qui è stato un duro colpo. Ho ancora la bottiglietta di profumo che usavo quando ero lì, ancora mezza piena, ma non la uso mai, perché ogni volta che lo spruzzo mi rivedo nella mia cameretta a Tokyo mentre mi preparavo per uscire in centro. ;( Aaah, spero di riuscire a tornarci presto!

  4. Matteo mercoledì 28 novembre 2012 alle 5:34 pm

    sicuramente vi sareste divertiti anche a Busto Arsizio e di sicuro la nostalgia per quei momenti gioca un ruolo importante, ma sai benissimo anche tu che Tokyo è Tokyo e nessun posto è come Lei. Pensavo che ormai avessi superato questo dubbio : )

  5. Matteo mercoledì 28 novembre 2012 alle 5:39 pm

    x Emanuele

    è difficile spiegare a chi non ci è mai stato. Ti posso solo dire che è davvero bello vedere tornare da lì chi ha fatto la tua stessa domanda: torna con la risposta (e una tremenda nostalgia)

  6. Stila mercoledì 28 novembre 2012 alle 8:59 pm

    C’è da dire che almeno un giretto sulla spider ogni tanto te lo fai (ok lo so, non è la stessa cosa, but still).
    Mi è capitato di farmi le stesse domande che ti fai tu a fine post, e mi è anche capitato di rivedere persone che avevo conosciuto a Tokyo da altre parti: niente noia, momenti stupendi come lo erano quelli tokyoti.
    C’è però una costante e inspiegabile sensazione che in queste relazioni Tokyo ci abbia messo dentro qualcosa di suo… qualcosa che senza di lei non si sarebbe raggiunto. Ma quanto a capire cosa sia, se mai ci riesci fammelo sapere.
    …dev’essere qualcosa che mettono nel sushi😛

  7. Tonari mercoledì 28 novembre 2012 alle 10:35 pm

    Ma che c’avrete tutti co sta Tokyo… mah.

  8. Bea giovedì 29 novembre 2012 alle 12:11 am

    In questo post sei un po’ Max Pezzali (non è un’offesa eh, io sono fan! XD)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: